Raro avvistamento a dieci miglia a Sud di Lampedusa, dove nelle scorse ore un gruppo di pescatori ha avvistato un grosso squalo bianco. Lo testimonia Salvatore Sicurello sul suo profilo Facebook. L'uomo ha condiviso un video diventato virale in poco tempo, che mostra l'animale che si aggira tranquillamente nei pressi dell'imbarcazione. Secondo la testimonianza dell'uomo, il pescecane sarebbe stato lungo almeno 5 o 6 metri. Sicurello racconta che mentre si trovavano in mare con la barca all'improvviso è apparsa una pinna particolare. Da lì gli occupanti del natante hanno capito che si trattava di un animale piuttosto grosso, poi avvicinandosi ulteriormente hanno capito che si trattava di uno squalo.

Tante le esclamazioni di meraviglia

"Sembrava solo curioso" così ha dichiarato ai media italiani Salvatore Sicurello. Dall'imbarcazione si sono levate anche grida di stupore per aver visto lo squalo a pochi metri dalla barca. L'acqua era limpida e trasparente per cui lo si poteva ammirare in tutta la sua grandezza. Il "grande bianco" è presente nel Mediterraneo da circa 3,2 milioni di anni e avvistarlo così da vicino è veramente molto raro. La notizia è stata anche confermata e condivida dal Centro Studi Squali, un istituto scientifico nazionale che si occupa da anni di studiare la natura e il comportamento di questi animali. Lo squalo bianco è uno degli animali considerati a rischio di estinzione, così come fa notare anche una ricerca internazionale condotta dall'Università di Bologna, che ne ha studiato la storia evolutiva.

Secondo quanto riferisce il giornale online Sardegna Live, probabilmente l'esemplare avvistato a Sud di Lampedusa era una femmina.

Lo squalo bianco e l'immaginario collettivo

Gli esperti sostengono che soprattutto nei mesi che vanno da maggio a settembre questa specie di squalo frequenta assiduamente le acque del Mediterraneo, in quanto proprio in questo periodo comincia il passaggio dei tonni rossi.

Questo predatore è all'apice della catena alimentare e gioca un ruolo a dir poco fondamentale nell'equilibrio di quest'ultima. Nell'immaginario collettivo è il predatore per eccellenza: la gente ha paura quando sente parlare di squali bianchi, questo perché nel corso degli anni gli sono state dedicate pellicole cinematografiche che hanno fatto acquisire al bianco l'immagine di mangiatore di uomini.

Attualmente questa specie è protetta anche dalla Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate. I ricercatori di tutto il mondo continuano ancora oggi a studiare ogni tipo di squalo per comprendere ancora di più il comportamento di questi ultimi.

Segui la pagina Ambiente
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!