A Glasgow, in Scozia, diverse persone sono state accoltellate nel pomeriggio di oggi 26 giugno. L'attacco è avvenuto sulle scale dell'hotel Park Inn, una struttura ricettiva che si trova nel pieno centro della città scozzese. L'albergo al momento ospita dei richiedenti asilo in quarantena a causa dell'emergenza sanitaria provocata dal coronavirus. Secondo le fonti locali e nazionali ci sarebbero sei feriti accertati e tre morti, tra cui l'assalitore che sarebbe stato ucciso a sua volta dalla polizia. L'episodio è indicato dalle fonti investigative come "grave".

Un agente di polizia ferito gravemente

Le forze dell'ordine locali hanno confermato la notizia degli accoltellamenti, informando la cittadinanza che un poliziotto è rimasto gravemente ferito durante l'aggressione. Le sue condizioni sono stabili e non si teme per la sua vita. Diversi testimoni hanno assistito alla scena. Uno di loro ha informato i media che alcune persone sono state portate via in ambulanza.

L'assalitore, di cui non sono state diffuse le generalità, avrebbe agito da solo. Un altro testimone, citato dalla Bbc, Craig Milroy, ha riferito che nella zona si sono vissuti momenti di panico e di aver visto un uomo di colore a terra che sanguinava. Di lì a pochi minuti sono intervenute le ambulanze e la polizia, che hanno circondato e isolato la zona di West George Street.

Nicola Sturgeon, prima ministra scozzese, ha riferito di essere stata avvisata subito su quanto successo a Glasgow e ha dichiarato che il governo sta seguendo costantemente la situazione. Sturgeon ha avvisato la popolazione locale di stare lontana dal luogo dell'attacco in modo da consentire ai soccorsi di operare in totale sicurezza.

Boris Johnson si dice 'profondamente addolorato'

Sulla vicenda è intervenuto anche il premier britannico Boris Johnson che si è detto profondamente addolorato per la tragedia. In un post su Twitter si è complimentato con la polizia, intervenuta in breve tempo sul posto. Tra l'altro l'accoltellamento di oggi avviene ad appena sei giorni di distanza da quello di Reading, in Inghilterra, dove un uomo 25enne di nazionalità libica ha ucciso tre persone nel parco di Forbury Gardens.

In quell'occasione le autorità hanno parlato di "attacco terroristico". Sull'episodio di Glasgow sono ancora in corso tutti gli accertamenti del caso da parte dell'autorità giudiziaria. La polizia non esclude nessuna pista. Di episodio "allarmante" ha parlato anche il ministro dell'Interno scozzese Priti Patel.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!