Un grave incidente automobilistico è accaduto nelle scorse ore a Castelmagno, in Alta Valle Grana, sulle Alpi Cozie meridionali della provincia di Cuneo. Le vittime di questa tragedia sono cinque e tutte giovanissime: il conducente di 24 anni, due fratelli di 17 e 11 anni, una ragazza di 16 e un giovane di 14 anni. Oltre alle diverse vittime ci sono anche quattro feriti, di cui due sono gravi, ma sembrerebbero non essere in pericolo di vita.

Tutte le vittime sono della provincia di Cuneo e si trovavano in vacanza con le rispettive famiglie. Attualmente le cause dell'incidente non sono ancora chiare, per ricostruire la dinamica bisognerà attendere le testimonianze dei superstiti.

I ragazzi erano andati a guardare le stelle

Al momento le cause dell'incidente rimangono ancora sconosciute, a quanto si apprende i ragazzi si erano dati appuntamento dopo cena per andare a guardare le stelle dall'alpe Chastlar, uno dei punti più panoramici della vallata. L'incidente è avvenuto verso la mezzanotte, durante il viaggio di ritorno. Probabilmente per una distrazione o una manovra sbagliata, il conducente è finito fuori strada e la vettura è precipitata in un dirupo lungo la via sterrata verso Monte Crocetta finendo a circa 200 metri dalla strada statale.

Tutti i passeggeri che si trovavano all'interno del fuoristrada, una Land Rover Defender 130, sono stati sbalzati fuori dalla macchina. Sembrerebbe che a causa del violento impatto le vittime siano morte sul colpo, infatti - quando i soccorritori sono arrivati - i ragazzi erano già deceduti e non hanno potuto fare niente per salvarli.

Alcuni dei loro famigliari sono arrivati sul posto dell'incidente poco dopo l'accaduto, trovandosi davanti a una scena terribile.

Il fuoristrada era omologato per sei persone ma a bordo erano in nove

In seguito all'incidente, i carabinieri hanno iniziato le indagini per capire con esattezza ciò che è effettivamente successo. Per saperne qualcosa di più bisognerà sicuramente aspettare di interrogare i ragazzi sopravvissuti alla tragedia.

Due di loro, subito dopo l'accaduto, sono stati immediatamente trasferiti in codice rosso all'Ospedale Santa Croce di Cuneo dove si trovano ancora in gravi condizioni.

Secondo i primi accertamenti effettuati dai carabinieri, il fuoristrada su cui viaggiavano i nove ragazzi era in realtà omologato per sei. Al momento non si può ancora sapere se questa sia o meno una della cause del terribile incidente che è costato la vita a cinque ragazzi, ma i giovani non stavano viaggiando in sicurezza.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!