TikTok, uno dei social network più usati dagli under 18, è famoso per i suoi challenge. L'ultima sfida però si è trasformata in un caso di cronaca nera. Chloe, una ragazzina di 15 anni residente a Oklahoma City, negli Stati Uniti, ha perso la vita lo scorso 21 agosto dopo aver partecipato alla Benadryl challenge. L'obiettivo della competizione - come riportato da diverse testate internazionali - è assumere Benadryl, un farmaco antistaminico utile in caso di allergie, fino ad avere le allucinazioni.

La sfida su TikTok

Tra le tante sfide che spopolano su TikTok ce n'è una in particolare che prende il nome di Benadryl challenge.

A differenza delle altre competizioni lanciate sulla piattaforma cinese, però, questa non invita a creare un'originale coreografia o a mostrare la propria abilità sportiva.

Scopo della Benadryl challenge - come suggerisce il nome - è quello di assumere in dosi massicce un farmaco antistaminico a base di difenidramina, realizzare un video e mostrare sui social gli effetti del medicinale. Si tratta di una sfida pericolosa che può avere conseguenze gravi sulla salute. Il farmaco è un antistaminico di prima generazione appartenente al gruppo degli H1 antagonisti. In ambito medico, come hanno spiegato gli esperti, viene prescritto per il trattamento sintomatico della tosse o di altre affezioni congestizie delle prime vie respiratorie.

Chloe avrebbe partecipato alla Benadryl challenge

Secondo l'emittente statunitense Kfor e la stampa internazionale, Chloe, inconsapevole dei rischi a cui poteva andare incontro, avrebbe deciso di partecipare alla Benadryl challenge, assumendo una dose elevata dell'omonimo farmaco. Probabilmente la ragazzina ignorava che un sovradosaggio non provoca solo allucinazioni ma può causare anche convulsioni, alterazioni del ritmo cardiaco e della pressione sanguigna.

L'organismo della giovane pare che non abbia retto all'eccessiva quantità di difenidramina, e sarebbe questa la causa del suo decesso. La zia della 15enne, nei giorni scorsi, ha reso pubblica la tragedia che ha colpito la sua famiglia e, nella speranza di mettere in guardia i genitori, ha dichiarato: "Vi prego non lasciate che lo facciano anche i vostri ragazzi".

Anche la Johnson & Johnson, la multinazionale farmaceutica che produce e commercializza il Benadryl, recentemente è intervenuta per mettere in guardia da un uso improprio del farmaco. "Si tratta di una moda estremamente pericolosa e preoccupante", ha commentato un portavoce dell'azienda. La società con sede a New Brunswick (nel New Jersey) si starebbe anche attivando per far rimuovere da TikTok video e contenuti che potrebbero spingere altri giovani utenti a partecipare alla pericolosa sfida.

Purtroppo, il caso di Chloe non sarebbe isolato. Secondo il Daily Mail, lo scorso maggio, a Fort Worth, nel nord del Texas, nell'arco di una settimana tre adolescenti sarebbero stati ricoverati in ospedale dopo aver partecipato alla Benadryl challenge.

Una di loro, una 14enne, avrebbe assunto durante le celebrazioni del Memorial Day 14 pillole del medicinale e sarebbe arrivata al vicino pronto soccorso in preda ad allucinazioni e con pulsazioni molto alte.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!