Dalle passerelle e le copertine delle più prestigiose riviste di moda fino alla strada. È l’incredibile parabola compiuta in un anno dalla modella Eloísa Pinto Fontes, 26 anni, originaria di una piccola cittadina nell’entroterra dello stato brasiliano dell’Alagoas. Fino a poco più di un anno fa la ragazza lavorava per tutti i più importanti stilisti e sembrava lanciatissima nel mondo delle top model. Poi, improvvisamente, una luce si è spenta nella mente della giovane: già nel giugno del 2019 era scomparsa per qualche giorno, per poi essere ritrovata nei dintorni di New York. Poco dopo c’è stata una nuova sparizione, durata molto più a lungo: infatti era da quasi un anno che Eloísa non dava più notizie di sé.

Le ricerche non avevano prodotto alcun risultato, così come gli appelli dei familiari, che sembravano essere caduti nel vuoto: ormai si era fatta strada l’idea che la modella fosse deceduta. Tuttavia mercoledì 7 ottobre è arrivata una segnalazione inattesa: la 26enne è stata identificata in Brasile, mentre vagava per strada in una favela di Rio de Janeiro, seminuda e in stato confusionale.

Il ritrovamento della modella scomparsa da New York

La top model, scomparsa alla fine del 2019 da New York, è stata localizzata dagli agenti nella favela di Morro do Cantagalo, nella zona di Ipanema, situata nella parte più a sud di Rio. Secondo quanto riporta la stampa brasiliana, la 26enne camminava senza maglietta, indossando solamente un paio di pantaloncini: a quanto pare viveva da tempo in strada, mettendo a rischio la propria incolumità.

La ragazza è stata immediatamente accompagnata in ospedale, dove i poliziotti hanno scoperto che quella giovane era la modella scomparsa un anno fa. “Quando l’abbiamo fermata era molto disorientata – ha dichiarato il portavoce della polizia brasiliana – abbiamo convinto la sconosciuta a rivelarci il suo nome e così siamo risaliti alla sua vicenda”.

Eloísa è stata accompagnata in un ospedale psichiatrico di Rio de Janeiro, l’Istituto municipale Philippe Pinel, in attesa di essere trasferita in una struttura privata. Le autorità locali hanno spiegato come tutte le informazioni sul suo stato di salute saranno fornite esclusivamente alla famiglia della modella.

La precedente sparizione della ragazza

Resta da capire come Eloísa abbia fatto ad arrivare da New York fino in Brasile. Eppure, come detto, non era la prima volta che la top model si allontanava di casa, facendo perdere le proprie tracce. Nel giugno 2019 era scomparsa per cinque giorni: la ritrovarono a White Plains, una cittadina a circa 30 minuti di treno dal centro di Manhattan. All’epoca la stampa brasiliana aveva seguito con attenzione il caso. In quell’occasione il suo entourage aveva attribuito il comportamento della ragazza a "problemi psicologici e troppo stress". Quindi, dopo qualche mese, la giovane è scappata dagli Stati Uniti per tornare a vivere nel suo Paese natio, ma senza dire nulla a nessuno degli otto fratelli, ormai convinti che le fosse accaduto qualcosa di grave.

La modella aveva un marito e una figlia

Eloísa Pinto Fontes si era sposata nel 2014 con il modello e produttore russo Andre Birleanu, 38 anni, noto anche per la sua partecipazione al programma televisivo America’s Smartest Model, andato in onda su VH1 negli Usa. La coppia si era conosciuta a San Paolo nel 2012 e aveva avuto una figlia, che si era andata ad aggiungere alla bambina nata da una relazione precedente di Birleanu con un’altra indossatrice brasiliana. Tuttavia il matrimonio era terminato dopo pochi mesi, visto che già nel 2015 Birleanu aveva deciso di chiedere il divorzio. Anche l’ex marito non aveva più da tempo notizie della top model: sarà compito degli inquirenti chiarire in che modo Eloísa abbia passato l’ultimo anno e come abbia fatto ad arrivare fino alla favela in cui è stata ritrovata.

Segui la nostra pagina Facebook!