Passeggiava con la madre su viale del Castello a Capena, comune a pochi chilometri da Roma, quando è stata assalita dai due rottweiler della vicina di casa. L’episodio è avvenuto ieri, mercoledì 28 ottobre, intorno alle 17 con la vittima, una bambina di sei anni, che è stata trasportata in eliambulanza al Policlinico Gemelli in gravi condizioni.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Capena e della compagnia di Monterotondo per i rilievi del caso oltre ai veterinari dell'Asl per occuparsi dei cani. In particolare gli inquirenti stanno focalizzando l’attenzione sulla mancata custodia dei due rottweiler che hanno sorpreso madre e figlia lungo il viale con la piccola che ha riportato le conseguenze peggiori.

La bambina assalita dai due rottweiler della vicina di casa in viale del Castello

Una bambina di sei anni è ricoverata in gravi condizioni al Policlinico Agostino Gemelli di Roma dopo essere stata azzannata da due rottweiler mentre passeggiava con la mamma. L’episodio è avvenuto ieri pomeriggio in viale del Castello, non lontano dalla villa bifamiliare dove la ragazzina vive con la famiglia. L’altra parte dell’abitazione è di proprietà della padrona dei due cani che, stando ad una prima ricostruzione, non avevano mai creato problemi alla piccola e ai suoi genitori in passato.

Ai carabinieri la madre della bambina ha raccontato di aver incrociato improvvisamente i due rottweiler lungo la strada.

In pochi istanti si è materializzato il dramma con i due cani che hanno morso la ragazzina davanti agli occhi atterriti della congiunta che ha allertato immediatamente i soccorsi.

La piccola trasportata in eliambulanza al policlinico Gemelli in gravi condizioni

Sul posto gli operatori del 118 che hanno chiesto l’intervento dell’eliambulanza dopo aver accertato la gravità delle ferite riportate dalla bambina di sei anni.

Quest’ultima è stata trasportata al Policlinico Gemelli di Roma. Sul posto anche i veterinari dell’Asl per occuparsi dei due rottweiler che hanno assalito la piccola lungo il viale del Castello. Le condizioni della ragazzina sarebbero delicate con i genitori che stanno vivendo ore di angoscia nella speranza di ricevere notizie incoraggianti da parte dei medici.

Ai carabinieri la madre della bambina ha raccontato che i cani, di proprietà della vicina di casa, erano liberi quando hanno azzannato la figlia. Particolare al vaglio degli inquirenti che in queste ore stanno lavorando per ricostruire quanto accaduto nel pomeriggio di mercoledì 28 ottobre nel comune alle porte della capitale.

Segui la nostra pagina Facebook!