Un “misterioso incontro” tra Matteo Renzi e l’agente dei servizi segreti Marco Mancini. Così la trasmissione di Rai 3 Report definisce le immagini girate da una testimone oculare che “per caso”, afferma il giornalista Giorgio Mottola, si sarebbe trovata in un autogrill a Nord di Roma dove lo scorso 23 dicembre è avvenuto il faccia a faccia tra il leader di Italia Viva e l’ex agente del Sismi (attuale Aise), ora al Dis (Dipartimento informazioni e sicurezza), famoso per aver partecipato all’operazione che portò alla liberazione della giornalista Giuliana Sgrena, rapita in Iraq nel 2005, ma che costò la vita al collega Nicola Calipari.

Il servizio della trasmissione condotta da Sigfrido Ranucci va in onda nella serata di lunedì 3 maggio. Lo stesso Renzi, intervistato da Report prima della messa in onda, non nega l’incontro con Mancini, ma si domanda: “Molto strano che ci fosse proprio lì casualmente qualcuno”.

Il servizio di Report sull’incontro ‘molto riservato’ tra Renzi e Mancini

Prima della messa in onda del servizio che ha per protagonista Matteo Renzi, Report pubblica sui canali social un’anticipazione dell’inchiesta che definisce “esclusiva”. L’autore Giorgio Mottola parte dalla visita di Renzi all’ex parlamentare di Forza Italia Denis Verdini, avvenuta nel carcere romano di Rebibbia il 23 dicembre del 2020. Verdini deve infatti scontare una condanna definitiva per bancarotta.

“Dato conforto a Verdini, il leader di Iv imbocca l’autostrada verso Firenze” fermandosi però nell’autogrill di Fiano Romano. Qui, “lontano da occhi e orecchie indiscrete, tiene un incontro molto riservato”, commenta il giornalista.

Renzi filmato da ‘una testimone che si trova lì per caso’

Mottola aggiunge però il particolare che nessuno, né la scorta di Renzi, né Mancini e i suoi accompagnatori, si sarebbe accorto che all’incontro avrebbe assistito “una testimone che si trova lì per caso”.

O almeno, è questa la versione di Report che però, a supporto della sua tesi, intervista la presunta testimone che, pur decidendo di non mostrare il suo volto e camuffando la sua voce, avrebbe contattato la redazione della trasmissione “dopo la puntata del 12 aprile”, per dichiararsi autrice del video. Mottola le domanda che cosa abbia visto quel 23 dicembre.

“Ho visto l’incontro tra un personaggio a me sconosciuto” con uno invece conosciuto come Matteo Renzi che “gli ha dato una pacca sulla spalla e poi si sono appartati a parlare”.

Le immagini dell’incontro e i sospetti del leader di Iv

Dopo la breve intervista alla sedicente testimone, Report mostra le immagini dell’incontro che sarebbero state girate con il suo telefonino. Nella piazzola autostradale di Fiano Romano, si vede Renzi parlare con un uomo “brizzolato e molto elegante” che, secondo la testimone, si sarebbe trovato già lì quando lei è arrivata.

Uomo che le avrebbe dato l’impressione di essere un “personaggio losco” a causa del suo modo di fare e del fatto che fosse accompagnato da altre due persone. Il “misterioso uomo brizzolato”, precisa Mottola, non è certo “losco”, ma è lo 007 Marco Mancini. Il giornalista intervista anche Matteo Renzi sulla vicenda, informandolo del video. “Mi fa ridere che lei dica incontro riservato un incontro all’autogrill - si schermisce Renzi - voi state facendo riferimento a un video, sarebbe interessante sapere chi ve l’ha dato. Dovevo incontrare Mancini a Roma, poi lui mi ha raggiunto all’autogrill. Quindi è molto strano che ci fosse proprio lì casualmente qualcuno”.

Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!