Una situazione difficile quella vissuta dalla città di crotone che, nella mattinata di sabato 16 ottobre, ha dovuto fare i conti con un doppio atto vandalico avvenuto nella notte del 15 ottobre. Malcapitate protagoniste sono state due attività commerciali che hanno registrato danni causati da soggetti ancora ignoti. Non si tratta di un fatto isolato dal momento che già nei mesi precedenti alcuni episodi analoghi erano stati registrati nonostante la piena stagione estiva.

Crotone, una panetteria data alle fiamme

La prima attività a essere stata visitata dai malintenzionati nella notte del 15 ottobre è stata una panetteria posta nel popolare quartiere di Fondo Gesù.

Il negozio è diventato nel corso degli anni un vero e proprio punto di riferimento per i cittadini. Secondo i primi rilievi l'attività sarebbe stata data alle fiamme. Ad accorrere sul posto gli uomini dei Vigili del Fuoco che hanno domato le fiamme appiccate alla porta posta sul retro dell'esercizio commerciale. A giungere sul posto sono anche i militari della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Crotone.

Crotone, un furto in centro città

Parallelamente ai danni registrati nel popolare quartiere di Fondo Gesù anche nella centralissima Via Vittorio Veneto, a pochi passi dal Municipio, i malintenzionati si sono dati da fare, sempre nella notte del 15 ottobre, andando a danneggiare la vetrina di un negozio di oggettistica e bigiotteria.

A essere sottratti pochi pezzi oltre a un cassetto del registratore di cassa contenente l'incasso della giornata. Pochi giorni prima anche una farmacia della città era stata attenzionata da ignoti. La speranza delle forze dell'ordine rimane quella di potere attingere alle immagini delle telecamere di videosorveglianza sparse sul trattamento per riuscire a ricostruire la dinamica degli eventi e poter dare una svolta alle indagini che risultano ancora in corso.

Una città che cerca di ripartire

Al netto delle problematiche causate dalla pandemia negli ultimi due anni, la città di Crotone e i suoi abitanti provano a ripartire. Dopo la conclusione della fase di commissariamento del Comune e l'elezione del nuovo Primo Cittadino il territorio, con dignità, ha iniziato gradualmente a rialzare la testa.

Già in estate alcuni problemi analoghi erano stati rilevati per altre attività, anche in questo caso si trattava di tentativi di furto e, in altri casi, di incendi. Una problematica che accomuna Crotone ad altri centri della sua provincia, zone che nei giorni scorsi hanno fatto registrare l'insediamento di nuovi sindaci in cinque comuni.