La stagione ciclistica di Davide Formolo è iniziata nel peggiore dei modi in quanto è stato protagonista di un incidente nel corso di una sessione di allenamento tra le strade del Principato di Monaco.

Formolo: 'Ero a più di 60 Km/h in discesa, non ho potuto fare niente'

Nella giornata del 3 gennaio 2022 il ciclista veronese ventinovenne, mentre affrontava una discesa tra le strade del Principato di Monaco, ha urtato con la ruota anteriore della sua bicicletta la testa del cucciolo di cinghiale che all'improvviso è sbucato fuori correndo attraversando la strada.

Lo sfortunatissimo Davide Formolo non ha potuto evitare l'impatto con l'animale, finendo a terra e riportando anche qualche conseguenza.

Infatti quello che più preoccupa in questo momento Formolo e la sua squadra è il dolore che il ciclista prova al polso destro. Al momento sembra che non ci sia niente di rotto, ma serviranno almeno 10 giorni per capire se non c'è stata nessuna frattura di nessun osso della mano (parte del corpo che ha tante piccole ossa).

La prima settimana di allenamento Formolo l'ha comunque effettuata sulla bici da cronometro non riuscendo però ad alzarsi sui pedali. Per il momento il ciclista ventinovenne e la sua squadra (UAE Emirates) hanno deciso di non cambiare il calendario del corridore italiano che sembra intenzionato a iniziare la stagione tra Maiorca e Bessèges per poi spostarsi in Italia per percorrere il "trofeo Laigueglia", le "Strade Bianche" e la "Tirreno-Adriatico" in compagnia del suo amico e compagno di squadra Tadej Pogacar.

Il ciclista veronese punterà molto anche sul "Giro dei Paesi Baschi" per poi andare in ritiro in Sierra Nevada per preparare al meglio il "Giro d'Italia". Formolo sarà con molta probabilità anche al via del "Giro di Svizzera", del "Giro di Polonia" e dei Campionati Nazionali Italiani. Cercherà poi di concludere come ogni anno la stagione con le classiche italiane come "Il Lombardia" e il "Giro dell'Emilia".

Tempo di stilare i programmi per la stagione in casa UAE Emirates: Pogacar pronto per il Tour e la Vuelta

Il due volte campione del "Tour de France", Tadej Pogacar, sembra intenzionato quest'anno a voler essere nuovamente alla partenza della gara ciclistica più importante dell'anno: il "Tour de France". Per la prima volta in carriera, il ciclista sloveno, inserirà nel suo calendario stagionale anche un altro Grande Giro, ovvero la Vuelta.

Per quanto riguarda le uniche gare a cui prenderà il via in territorio italiano sembrano essere le "Strade Bianche" e la "Milano-Sanremo". Inoltre per la prima volta sarà al via anche del "Giro delle Fiandre".