"Non l'ho mai corteggiata. Eravamo solo amici". Fulvio Covalero, replicando ad alcune insinuazioni di Claudio Sterpin, ha chiarito davanti ai microfoni di Gianluigi Nuzzi, i suoi rapporti con Liliana Resinovich, ex dipendente della Regione Friuli Venezia Giulia ritrovata senza vita, a due passi dall'ex ospedale psichiatrico San Giovanni di Trieste, lo scorso 5 gennaio. Nella serata di ieri, venerdì 3 giugno, la trasmissione Quarto Grado, dedicata all'approfondimento dei casi di Cronaca Nera, ha ripercorso la vicenda della 63enne scomparsa da Trieste il 14 dicembre 2021.

La Procura sta indagando come sequestro di persona ma, tra le piste più accreditate dagli inquirenti, ci sarebbe il suicidio. Ipotesi che, tuttavia, non convince le persone più vicine a Liliana.

Fulvio Covalero, amico di Liliana Resinovich, a Quarto Grado

L'inviata della trasmissione Chiara Ingrosso ha raggiunto, nella sua casa di Trieste, Fulvio Covalero, amico di vecchia data (dalla prima metà degli anni '70) di Liliana Resinovich. La giornalista, prima di dare la parola all'uomo, ha ricordato quanto affermato, nel corso delle ultime puntate, dall'ex podista 82enne Claudio Sterpin (che conosceva entrambi). Quest'ultimo, che ha dichiarato di aver avuto una relazione segreta con Liliana Resinovich, si è sempre definito l'unico suo confidente e, in più di un'occasione, ha insinuato che Covalero avesse corteggiato Liliana.

Fulvio, nella prima parte dell'intervista, precisando che lui e Liliana erano molto vicini ma non sentivano il bisogno di parlare delle loro relazioni sentimentali, è tornato sul "mistero dei sacchi neri". Quindi ha confermato che insieme a Sterpin, subito dopo la scomparsa della donna, avevano provato a rintracciarla. Tuttavia, sottolineando che a lui premeva ritrovarla viva, non ha saputo spiegare come mai Claudio, ancora prima di sapere che fine avesse fatto la donna, cercasse il suo corpo senza vita all'interno di un sacco nero.

"Per me questa è una novità", ha aggiunto. L'opinionista in studio Carmelo Abbate, trovando strano il fatto che "sapesse a malapena che fosse sposata con Sebastiano" ha quindi chiesto chiarimenti sul rapporto che lo legava a Lilly.

Fulvio Covalero a Quarto Grado: 'Io e Liliana solo amici'

Fulvio, in merito ha puntualizzato che non era solito telefonare o scrivere messaggi alla 63enne.

"Ci si incontrava per strada - ha proseguito - e comunque, era sempre un piacere vedersi". L'uomo, hai poi riferito di conoscere Claudio Sterpin, in quanto avevano frequentato gli stessi ambienti sportivi, ma di non avere un vero e proprio legame d'amicizia con lui. Come testimoniato dai tabulati telefonici, però, è stato proprio il podista 82enne, a Natale, a contattarlo telefonicamente. Parlando dell'amica in comune, i due avrebbero poi deciso di mettersi a cercarla insieme.

Sterpin, come ha ricordato Gianluigi Nuzzi, ha pubblicamente affermato che Covalero corteggiava Liliana. Ovviamente, se anche così fosse stato, non potrebbe essere considerato un elemento indiziario, ma avrebbe inevitabilmente dato un certo rilievo alla figura di Fulvio.

L'uomo, senza scomporsi, ha prima rilanciato domandando, indirettamente, al podista se considerava Liliana una persona che mentiva. In caso contrario, la donna non gli avrebbe mai potuto fare simili confidenze. Poi, incalzato dal conduttore, ha smentito categoricamente. "Non la corteggiavo assolutamente. Era solo un'amica".