La puntata del GF Vip che è andata in onda il 3 ottobre, è stata quasi interamente dedicata a quello che i media hanno ormai ribattezzato "caso Bellavia". Alfonso Signorini ha gestito egregiamente argomenti spinosi come la salute mentale e il bullismo, strigliando per bene i concorrenti che sono rimasti indifferenti al malessere di Marco. I provvedimenti tanto richiesti dal pubblico, sono stati presi e a "pagare" sono stati Ginevra Lamborghini e Giovanni Ciacci.

Aggiornamenti sulla diretta del GF Vip

C'era molta attesa per la quinta puntata del GF Vip, soprattutto per i provvedimenti che la produzione avrebbe preso nei confronti dei concorrenti che si sono comportati male con Marco Bellavia.

La diretta di lunedì 3 ottobre, infatti, è stata quasi interamente incentrata sulla ricostruzione di quello che è accaduto nella mente dell'ormai ex vippona prima che decidesse di abbandonare il gioco, il tutto sotto gli occhi indifferenti degli altri protagonisti del cast.

Il pubblico ha apprezzato molto Signorini e come ha gestito una situazione tutt'altro che semplice, a partire dal mea culpa che ha fatto all'inizio della serata dicendo di non essersi accorto del malessere di Marco quando l'ha incontrato in estate per i provini.

Il presentatore ha incolpato anche chi ha dato l'ok affinché Bellavia entrasse nella casa nonostante evidenti problematiche personali, e poi ha tirato le orecchie a quasi tutto il gruppo.

Le decisioni sul 'branco' del GF Vip

Alfonso ha fatto un lungo discorso a quei concorrenti che hanno volutamente ignorato il disagio di Marco, e si è arrabbiato molto quando qualcuno ha cercato di giustificarsi dicendo che non aveva capito che il compagno stava male.

"Pensavo pregasse o ridesse", ha detto Giovanni nello spiegare perché non si è avvicinato a Bellavia quando l'ha visto piangere sdraiato per terra in salone.

Il pubblico in studio ha fischiato Ciacci e anche Signorini l'ha rimproverato per le banali scuse che stava adducendo anziché ammettere di aver commesso un grave errore.

Il primo provvedimento che è stato preso dalla produzione sul "caso" che ha monopolizzato i media per tutta la settimana, ha riguardato Ginevra.

Dopo averla convocata in confessionale, il conduttore del GF Vip le ha comunicato di essere squalificata dal gioco per la bruttissima frase detta contro Marco ("Merita di essere bullizzato").

Lamborghini ha chiesto scusa e, tra i singhiozzi, ha abbandonato l'abitazione di Cinecittà.

Il televoto a quattro del GF Vip

La seconda punizione della serata, invece, ha riguardato quattro protagonisti in negativo del "caso Bellavia".

Analizzando le immagini risalenti al periodo più buio che Marco ha vissuto nella casa, gli addetti ai lavori sono arrivati alla conclusione che quattro vipponi dovevano affrontare il giudizio del pubblico.

Alfonso ha aperto un televoto flash tra Giovanni, Gegia, Patrizia ed Elenoire, ovvero quei concorrenti che hanno usato parole condannabili nei confronti dell'ex coinquilino, coloro che hanno fatto più indignare i telespettatori con i loro comportamenti.

I fan del GF Vip hanno salvato Rossetti a furor di popolo (80% delle preferenze), mentre Ciacci è stato eliminato con il 3%.

Lo stylist dal pizzetto blu e Ginevra Lamborghini, dunque, sono stati gli unici a pagare con l'espulsione il "tutti contro uno" che c'è stato nei giorni scorsi a Cinecittà, anche se il pubblico avrebbe voluto provvedimenti anche contro altri personaggi.

Anche Charlie e Wilma hanno detto cose sgradevoli su Bellavia, mentre Gegia l'ha attaccato ripetutamente.