Una giovane donna ha perso la vita in Calabria, sulla Strada Statale 106, nei pressi del comune di Calopezzati (Cosenza), dopo essere stata travolta da un'autovettura. Dalle prime ricostruzioni sembra che la giovane si sia gettata volontariamente contro il veicolo, ma al momento ulteriori indagini sono in corso.

Sul luogo si sono recati i sanitari del 118, che hanno cercato di trasferire la donna nel più breve tempo possibile in ospedale: per lei però non c'è stato nulla da fare in quanto è deceduta lungo il tragitto.

Incidente sulla Strada Statale 106: perde la vita una 31enne

Non è stato ancora reso noto il nome della giovane di 31 anni che, intorno alle ore 18 di questo lunedì 5 dicembre, ha perso la vita sulla Strada Statale 106, nel cosentino, nei pressi del comune di Calopezzati.

Secondo la testimonianza di alcune persone che si trovavano in zona, la ragazza si sarebbe gettata volontariamente contro il veicolo da un muretto di una complanare, situato più in alto rispetto al manto stradale. Dopo essere stata travolta da un primo veicolo, probabilmente, la ragazza è stata travolta anche da un secondo mezzo.

Sempre secondo alcuni testimoni la stessa ragazza intorno alle ore 16:30 di oggi aveva già cercato di gettarsi contro un mezzo pesante che stava transitando proprio in quel momento sulla strada.

Il conducente del camion era però riuscito ad evitarla in tempo. Alcuni vicini l'avrebbero poi accompagnata a casa, dove avrebbero cercato di farla calmare.

Sul luogo si sono precipitati i sanitari del 118 che avrebbero tentato di fare il possibile per poterla salvare. In un primo momento hanno cercato di stabilizzarla e successivamente l'hanno trasportata in codice rosso presso l'ospedale "Giannettasio" del comune di Corigliano-Rossano.

Durante il trasporto, però, il suo cuore ha cessato di battere. Una volta giunta al pronto soccorso ne è stato constatato solo l'avvenuto decesso.

Oltre al personale sanitario del 118 sul luogo dell'incidente si sono recate le forze dell'ordine, che hanno iniziato a condurre tutte le indagini del caso per poter ricostruire al meglio la dinamica e stabilire se effettivamente la 31enne si sia volontariamente gettata verso il mezzo in corsa.

Secondo quanto emerso la giovane lavorava come badante per una famiglia del luogo e non era di nazionalità italiana.

La Statale 106 è rimasta chiusa al traffico per diversi minuti per consentire tutte le operazioni di soccorso e i vari rilievi.