Si tratta sicuramente di una ricetta originale e fuori dal comune. Il pollo al caffè è un piatto veramente sorprendente che, se eseguito a dovere, può rivelarsi davvero una gustosissima (e inaspettata) sorpresa.

Chi segue ed è appassionato dei programmi televisivi dedicati alla cucina, sicuramente ne avrà già sentito parlare qualche tempo fa, quando nella celebre cucina di Masterchef ai concorrenti è stato appunto chiesto di cimentarsi in una prova davvero fuori dal comune, accostare in una ricetta originale due ingredienti semplici ma al tempo stesso tendenzialmente incompatibili: il pollo e il caffè.

Proprio come fu, qualche tempo prima, con la ricetta dell'hummus alla rapa rossa [VIDEO] o ad esempio con la fregola con le arselle [VIDEO], nella sesta edizione di MasterChef il primo invention test con cui gli spietatissimi giudici Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo, Carlo Cracco e Joe Bastianich hanno messo alla prova i concorrenti è stato proprio il pollo al caffè.

Una ricetta creativa sulla quale è molto facile cadere (la trappola più grande è nel dosare in modo non equilibrato i due ingredienti), ma che se realizzata con attenzione e correttamente riesce senza dubbio a stupire e farsi apprezzare per il gusto originale e molto interessante!

Ecco gli ingredienti, i consigli e la ricetta per cucinare il pollo al caffè.

Ingredienti (dosi per 3 persone):

  • 500 gr di petto di pollo
  • 3 tazzine di caffè espresso
  • 1 vasetto di yogurt bianco
  • farina tipo 00 q.b.
  • caffè in polvere q.b.
  • olio e sale q.b.

Procedimento

Tagliare i petti di pollo a striscioline, infarinare, salare e lasciarle rosolare in padella con un filo d'olio. Aggiungere due delle tre tazzine di caffè espresso ancora caldo e lasciare cuore per circa 10 minuti a fuoco medio con coperchio. Mentre il pollo si cuoce, mescolare a parte la tazzina di caffè rimasta assieme al vasetto di yogurt bianco in modo da ottenere una cremina omogenea.

Quando il pollo è quasi arrivato a cottura, aggiungere direttamente in padella la cremina di yogurt e caffè, mescolando e facendo mantecare per circa un minuto. Il pollo è pronto per essere servito! Per un impiattamento ancora più d'effetto, spolverizzare il tutto con un po' di polvere di caffè. A piacere, si può aggiungere anche un altro po' di sale (a gusto) e un filo di olio extra vergine di oliva a crudo.

Consiglio

E' meglio non aspettare che il pollo si freddi troppo, solo se ancora ben caldo questo piatto si più infatti gustare al meglio!

Variante

Si possono utilizzare anche i fusi (o cosce) di pollo al posto dei petti. In questo caso, però, occhio alla cottura che sarà più lunga a seconda dello spessore della carne.