Un piatto classico [VIDEO] della Pasqua per i cittadini genovesi e, più in generale, per la popolazione italiana è la torta pasqualina, un rustico ricco a base di ingredienti genuini e dal significato importante. Infatti la torta pasqualina concentra una serie di richiami ai simboli cristiani (le uova che indicano la rinascita, il numero originario di strati di pasta sfoglia, che pare fossero 33 come gli anni di Cristo etc.) e ai prodotti tipici della Liguria.

Se non avete mai provato la variante con erbette e ricotta, ecco tutto il necessario per cimentarvi nella preparazione di questa ricetta Made in Italy.

Tempo di realizzazione: 50 minuti

Tempo di cottura: 1 ora

Ingredienti per 6 persone

  • 1 kg di erbette fresche;
  • 80 g di burro;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 300 g di ricotta;
  • 50 g di formaggio grana;
  • 10 uova;
  • 1 cucchiaino di maggiorana;
  • 2 cucchiai di farina;
  • sale;
  • pepe;
  • 500 g di pasta sfoglia;
  • olio extravergine d’oliva.

Occorrente

  • pentola;
  • terrina;
  • spianatoia;
  • tortiera;
  • pennello;
  • cucchiaio;
  • forchetta.

Preparazione

Lavate le erbette fresche e scartate le parti dure. Trasferitele in una pentola, lessatele in pochissima acqua salata e sminuzzatele. Intanto fate imbiondire in una casseruola un po’ di burro con lo spicchio d’aglio schiacciato, unite le erbette per insaporirle e lasciatele raffreddare nel loro condimento.

Ponete in una terrina la ricotta passata, il formaggio grana grattugiato (conservandone un cucchiaio), 4 uova, 1 cucchiaino di maggiorana tritata e 2 cucchiai di farina setacciata. Salate, pepate e mescolate il composto, aggiungendo infine le erbette con il loro condimento senza lo spicchio d’aglio. Dividete la pasta sfoglia in dieci pagnottelle e lavoratene quattro su una spianatoia, ricavandone dei dischi di pasta sfoglia sottili.

Adagiate in una tortiera leggermente unta il primo disco di pasta sfoglia, in modo che esca parzialmente dai bordi, e pennellatene la superficie con un filo d’olio extravergine d’oliva. Ripetete entrambe le operazioni con il secondo e il terzo disco di pasta sfoglia, invece adagiate il quarto disco di pasta sfoglia sugli altri senza ungerlo. Versate sui quattro dischi di pasta sfoglia sovrapposti il ripieno.

Formate con il dorso di un cucchiaio sei incavi e in ognuno di essi rompete un uovo, condendolo con sale, pepe, un cucchiaio di burro fuso e un pizzico di formaggio grana.

Dalle altre pagnottelle ricavate sei dischi di pasta sfoglia uguali e appoggiateli uno per volta sul ripieno, pennellando ogni volta la superficie con un filo d’olio extravergine d’oliva. Con la pasta sfoglia avanzata formate un cordone di chiusura intorno al margine della tortiera. Punzecchiate con una forchetta la superficie della torta pasqualina. Infornate a 180 °C per circa un’ora fino a quando sarà dorata. Lasciate raffreddare, sformate e servite.

Consiglio

Se non avete molto tempo a disposizione o semplicemente non avete tanta voglia di dedicarvi al confezionamento casalingo, potete trovare in vendita una discreta quantità di impasti già fatti, freschi o surgelati, talvolta persino stesi e pronti per accogliere la farcitura. Questa considerazione diventa praticamente un obbligo se dovete utilizzare la pasta fillo e la pasta sfoglia, la cui preparazione è talmente lunga e difficoltosa da rendere improponibile la realizzazione in casa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto