Il Carnevale volge al termine cedendo il testimone al periodo pasquale, tempo in cui ci si cimenta in cucina con la preparazione dei dolci della tradizione. Sul carrello dei dolci pasquali non può mancare il classico dei classici della pasticceria napoletana, la pastiera. Si tratta di una torta di pasta frolla elastica, ma, nello stesso tempo, friabile ripiena di un impasto formato da ricotta, grano cotto, frutta candita e spezie. In passato, la pastiera napoletana, prima di diventare il dessert ormai celebre non solo in Italia, ma nel mondo, era una torta salata ripiena di pasta, in particolare spaghetti, e proprio a questa caratteristica deve il suo nome.

Anche se la realizzazione è piuttosto elaborata, la pastiera può essere realizzata in casa e la tempistica è di un'ora e trenta minuti, più la cottura del grano.

Gli ingredienti

Gli ingredienti per otto persone sono:

_ 600 grammi di pasta frolla;

_ 500 grammi di ricotta;

_ 200 grammi di grano;

_ 200 grammi di zucchero;

_ 70 grammi di cedro e buccia di arancia canditi;

_ 2 limoni;

_ 40 grammi di acqua di fiori di arancio;

_ cannella in polvere;

_ un litro di latte;

_ 6 uova;

_ 30 grammi di farina;

_ burro;

_ un pizzico di sale.

La preparazione della pastiera napoletana

Immergere il grano in mezzo litro di latte e conservarlo per dodici ore. Sgocciolare il grano, trasferirlo in una casseruola, aggiungere il latte rimasto, la buccia grattugiata di un limone, due cucchiai di zucchero, salare e cuocere fino a quando il grano ha assorbito il liquido, dopodiché stenderlo su un vassoio e lasciarlo raffreddare. In una ciotola amalgamare la ricotta assieme al grano, lo zucchero rimasto, i tuorli delle uova e aromatizzare con la cannella, la buccia grattugiata dell'altro limone, l'acqua di fiori di arancio, il cedro e la buccia di arancia canditi tritati.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Ricette

Successivamente, montare gli albumi delle uova e incorporarli al composto. Dalla pasta frolla, estrarre e mettere da parte un piccolo panetto da cui ricavare delle strisce. Con il mattarello stendere la pasta frolla rimanente, dividerla in due parti uguali, foderare una tortiera imburrata e infarinata, adagiare il ripieno e, per ultimo ricoprire il composto con le strisce incrociate ricavate precedentemente dalla pasta frolla come se fosse una crostata. Cuocere la pastiera in forno a centottanta gradi per un'ora.

A fine cottura, estrarre la pastiera dal forno, attendere alcune ore per farla raffreddare e riposare, poi servire.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto