La cucina australiana è l'espressione gastronomica sviluppatasi nel continente australe e in Nuova Zelanda. E' la fusione della gastronomia tipica degli indigeni e dei coloni che l'hanno abitata dal XVIII secolo. Nella tradizione culinaria quindi sono presenti piatti tipici della vecchia Inghilterra ma anche quelli sviluppati dalla necessità di consumare prodotti locali. L'utilizzo di carni soprattutto di ovini e bovini è molto diffuso, ma non dobbiamo dimenticare che l'Australia è soprattutto un continente che si affaccia per intero sul mare e quindi anche la pesca è molto usuale. Dopo la seconda guerra mondiale l'immigrazione ha portato una vera e propria diversificazione della ristorazione, che ha subito un'influenza anche orientale di origine asiatica.

Nel primo decennio del XXI secolo numerose pietanze sono state modificate dalla globalizzazione. Sono diventati disponibili i cibi biologici è anche ritornato l'interesse per il cosiddetto "Bushfood" ovvero le vivande della boscaglia, la dieta che assumevano gli indigeni dei millenni passati. La Pavlova è una torta tipica australiana. Questo dolce è stato creato nel 1926 dallo chef di un Hotel di Wellington in Nuova Zelanda, in onore della ballerina Anna Pavlova, in quel periodo in tournée nei Paesi oceanici. Altri, invece suggeriscono che possa essere nata in Australia. Il famoso pasticcere si innamorò della sua leggiadria e della sua dolcezza e perché amava vestirsi di bianco. Creò quindi una prelibatezza a base di meringa, croccante fuori e morbida dentro.

Il cestino Pavlova alla frutta, per il quale si descrive la preparazione più apprezzata dai buongustai, è una deliziosa variante di questa leccornia, una piacevole sorpresa che racchiude all'interno panna e frutta.

Ingredienti

Quantitativi per 6 persone

Tempo di preparazione 30 minuti, più il tempo per raffreddare

Tempo di cottura circa 2 ore

  • 1 dose di composto alla meringa per torte
  • 100 gr di zucchero semolato
  • La scorza di un limone tagliata a striscione
  • 2 pere
  • 3 mandarini sbucciati senza pellicina
  • 300 gr di uva nera sbucciata senza semi
  • 300 gr di panna montata
  • rametti di menta per guarnire

Preparazione

Innanzi tutto preriscaldate il forno a 150 gradi.

Mettete due cucchiaiate di meringa in una tasca con bocchetta semplice e disegnate sulla carta coperta da forno due archi di circa 12 centimetri. Con un cucchiaio mettete il composto rimanente sull'altra placca, e con una spatola modellatelo a forma di cestino ovale. Mettete le placche inforno per 1 ora e mezza, poi lasciate raffreddare e trasferite la preparazione su un piatto da portata.

Mettete lo zucchero in una casseruola con 3 dl di acqua e la scorza di un limone. Scaldate finché lo zucchero si sarà sciolto. Aggiungete le pere sbucciate e tagliate a metà e cuocete a fuoco dolce per qualche minuti, poi scolatele e fatele raffreddare. Conservate lo sciroppo. Mettete la panna al centro del cestino di meringa e disponete sopra la frutta. Ponete i due manici all'estremità del cestino spingendoli nella panna. Fate addensare lo sciroppo sul fuoco basso, e quando sarà divenuto di color biondo, ovvero quasi caramellato, toglietelo dal fuoco . Quando sarà fretto colatelo adagio sulla frutta. Servitelo con foglioline di menta. In alternativa usate frutta di stagione.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!