La cucina portoghese è conosciuta nel mondo grazie a piccole comunità che vivono anche all'estero. La posizione geografica della nazione stessa - nonché i grandi pascoli e le zone boschive - è un habitat ideale per la selvaggina. Anche le zuppe costituiscono un primo fondamentale della tradizione. Pure il pesce è una risorsa importante e alcuni piatti di mare sono cucinati assieme alla carne. Nella cucina portoghese c'è un forte consumo sia di carne rossa che bianca. Nel passato mangiare carne e pollo, era un privilegio delle classi più abbienti. Il tacchino era addirittura protagonista dei pranzi di natale delle cerimonie e dei banchetti.

Al giorno d'oggi l'allevamento in massa di polli e tacchini rende queste carni accessibili a tutti.

Il pollo alla portoghese è una leccornia arricchita con una deliziosa salsa piccante di origine africana simile al tabasco, una variante gustosa del condimento chiamato Piri Piri. Di origine antichissime, tale nome significa per l' appunto peperoncino. La carne bianca si amalgama benissimo con questo intingolo rendendo una pietanza succosa ed invitante. Di seguito andiamo a proporre la versione più conosciuta e meglio apprezzata.

Ingredienti

Quantitativi per 6 persone:

  • 3 cucchiai di olio
  • 6 petti di pollo senza pelle
  • 2 cipolle tagliati ad anelli
  • 6 pomodori spezzettati
  • 1 pastinaca (sostituibile con 1 patata dolce) tagliata a bastoncini
  • 1 stecca di cannella
  • sale e pepe nero macinato fresco
  • 2-3 cucchiai di Piri piri casalingo oppure 1-2 cucchiai di quello già pronto in bottiglietta
  • 1 grosso peperone rosso
  • 1 grosso peperone giallo

Per la salsa:

  • il succo di due limoni
  • 1/2 peperone rosso affettato
  • 4 peperoncini rossi piccanti tagliati a striscioline
  • 1 cucchiaio di olio di oliva
  • 1 presa di sale

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 1 ora e 30 minuti

Preparazione

Innanzi tutto bisogna preparare la salsa.

Mettete il limone nella casseruola con il peperone rosso e i peperoncini, portando tutto a ebollizione. Coprite il tutto e lasciate sobbollire per 10-15 minuti. Quando i peperoni saranno teneri, mettete tutto nel frullatore e riducetelo ad una pasta omogenea. Unite infine l'olio e il sale. Riscaldate l'olio in una casseruola e fatevi dorare i petti di pollo.

Aggiungete le cipolle i pomodori la pastinaca, le carote la cannella, il sale e il pepe 7 dl e 1/2 di acqua. Portate il tutto a ebollizione, quindi diluite nel liquido un cucchiaio della salsa precedentemente cucinata. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere dolcemente per 30 minuti.

Tagliate poi a metà i peperoni, eliminate i semi e affettateli finemente.

Aggiungeteli nella padella e fateli cuocere per altri 30 minuti, finché le verdure non saranno ben cotte. Con un cucchiaio forato, poi trasferite pollo e verdure sul piatto da portata e tenetelo ben caldo. Incorporate un altro cucchiaio di salsa nel fondo di cottura. Potete ovviamente aggiungere altra salsa a piacimento. Fate bollire il fondo di cottura fino a farlo ridurre di circa 1/3. Infine, versate la salsa sul pollo e sulle verdure e servitelo.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!