Il pesce è sempre un alimento sano e di grande effetto fra i commensali, specie nella stagione estiva.

Il pesce spada con il burro alla tartara in particolare è una ricetta facile da preparare, con pochi passaggi, ma di solito ha un successo strepitoso.

In genere le massaie ricorrono a questa leccornia quando vogliono fare bella figura con gli ospiti. Con questo tipo di pesce si può provare ad abbinare anche dei vini rossi: potrebbe sembrare azzardato ma invece il risultato è strepitoso.

Si può provare a degustare questa specialità con un vino "Bardolino "oppure un "Cirò rosso", e perché no anche un "Circeo Rosso.

"

Di questa leccornia esistono diverse varianti e hanno tutte un'origine molto antica. Si narra che già al tempo dei romani questa ricetta fosse preparata nei banchetti più prestigiosi. Oggi il pesce spada con il burro alla tartara è anche un must della cucina mediterranea, perché esalta i principi della gastronomia sana e allo stesso tempo gustosa.

Di seguito andiamo a proporre la versione più saporita e di grande effetto.

Ingredienti

Quantitativi per 4 persone

Tempo di preparazione 20 minuti

Tempo di cottura 10 minuti

  • 4 tranci di pesce spada, meglio se freschi
  • sale e pepe nero macinato
  • 1 cucchiaio di burro fuso
  • Foglie di insalata per servire

Per il burro alla tartara

  • 75 gr di burro ammorbidito
  • 1 spicchio di aglio tritato
  • 1 scalogno tritato fine
  • 1 cucchiaio di capperi tritati fini
  • 1 cucchiaio di cetriolini sottaceto tritati fini
  • 1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
  • 3 gocce di salsa worcester
  • 3 gocce di tabasco
  • sale e pepe nero macinato

Preparazione

Per prima cosa occorre preparare il burro alla tartara, mescolando del burro ammorbidito con aglio, scalogno, capperi, prezzemolo cetriolini, salsa Worcester e tabacco.

Aggiungere sale e pepe. Dare al burro la forma di un salsicciotto, avvolgerlo in carta da forno antiaderente e mettere in freezer per 20 minuti.

Occorre arroventare alcuni spiedini di metallo. Afferrandoli a un'estremità con una pattina, appoggiarli su ogni lato di trancio di pesce in modo da formare un disegno a griglia. Si può eseguire il motivo grigliata sui tranci anche dopo averli cotti.

In questo caso mentre si lavora la prima fetta occorre mentire al caldo le altre. Salare e pepare il pesce e spennellare ogni trancio sui due lati con il burro fuso. Passare su una griglia ben calda per 5 minuti per ogni lato, spennellando ogni tanto con il burro. Disporre i tranci di pesce su di un piatto da portata ben caldo.

Togliere il rotolo di burro dal freezer e dividerlo in 4 parti.

Infine è possibile servire il pesce appoggiando un medaglione di burro su ogni trancio e guarnire con foglie di insalata.