Criticato, atteso, amato, odiato ancora prima dell’uscita nei Cinema di tutto il mondo, ‘Suicide Squad’ ha fatto registrare nel weekend di esordio negli Stati Uniti ben 135,1 milioni di dollari raccolti, con una media di 31.700 dollari di incasso in ognuno dei cinema in cui è stato proiettato.

Record di incassi all’ esordio

In poche parole, è record di incassi assoluto per un esordio nel mese di agosto. Annientati quindi i rivali della Marvel, che solamente un anno fa ha fatto registrare 94,3 milioni di entrate grazie a ‘Guardiani della Galassia’. È il secondo miglior esordio di sempre per un film targato DC Comics ed il quinto migliore per un film Warner Bros, poiché negli altri 57 territori fuori dagli USA in cui è stata presentata la pellicola, sono stati guadagnati altri 132 milioni in cinque giorni.

Per un totale di 267,1 milioni di dollari, il film ha già abbattuto le spese di produzione, pari a 175 milioni, in soli cinque giorni dalla prima. L’ombra del grande successo ha inevitabilmente oscurato gli altri film nelle sale in questi giorni, facendo scendere al secondo posto la pellicola del quinto capitolo della saga Jason Bourne, e al terzo 'Bad Moms'.

Critiche allarmanti

Non si sono fatte mancare le critiche della stampa, anzi. “Strambo e delirante”, Vanity Fair, “Un completo casino, dalla prima all’ultima scena”, ScreenCrush, “Progetto confuso, che lascia spaesati”, Hollywood Reporte, per concludere con Jeff Sneider di Mashable che ha intitolato la sua recensione “Suicide Squad: il film più deludente dell’estate. Forse il più deludente di sempre”. Ma perché tutte queste critiche? Il grande lavoro fatto dal marketing della Warner Bros ha portato nelle sale tantissime persone che si sono ritrovate a guardare quello che era stato spacciato per un blockbuster, ma che in realtà non è altro che l’ennesimo film DC Comics che non riesce ancora a seguire una linea, uno stile ben delineato per i suoi lavori.

I migliori video del giorno

Le due società vengono accusate di aver scelto un regista inesperto sul campo dei grandi film Hollywoodiani, David Hayer, e di aver completato la pellicola in fretta e furia per rispettare i tempi preannunciati di presentazione del film, cosa che ha evidenziato dei problemi e dei disaccordi tra il regista e i produttori.

Il personaggio più atteso del film è senza dubbio Joker, interpretato da Jared Leto. La critica lo accusa di esser stato eccessivo e poco credibile, insomma una macchia nella carriera cinematografica del clown eredità del grande Heath Ledger. Se vi siete fatti incantare dal trailer e dalle strepitose clip messe online negli ultimi mesi, secondo la critica americana, rimarrete delusi dal film. Ma chi lo sa? Forse i gusti italiani sono veramente diversi dai loro.