Esce giovedì 6 ottobre nelle sale italiane Pets - Vita da Animali, nuovo promettente lungometraggio della Illumination Entertainment. Seppur la base di partenza non risulti estremamente originale, nascendo dalla domanda ‘cosa faranno gli animali domestici in assenza dei padroni?’ (si pensi a Come cani e gatti, 2001), il film sembra essere più che intenzionato a regalare allo spettatore una piacevole esperienza carica di risate.

Il film

Il film narra le vicende di Max, piccolo cagnolino d’appartamento di New York, e Duke, suo nuovo ‘ingombrante’ coinquilino. Tra i due nascerà immediatamente astio finché non dovranno collaborare una volta persi per tornare a casa dalla padrona Katie.

Il tutto è contornato dalla volontà di riscatto nei confronti degli animali domestici da parte di quelli selvatici, guidati dall’eccentrico coniglietto bianco Nervosetto. Torna ancora una volta il tema della vita segreta degli animali (il sapore è un po’ quello di Toy Story, in cui sono i giocattoli ad avere una vita segreta, ad allontanarsi dalle proprie abitazioni per tentare poi in tutti i modi di tornarci), che in un modo o nell’altro riesce sempre ad incuriosire e divertire se sfruttato bene. Alla fine sono gli stessi animali domestici reali a far divertire e a offrire spunti per film di questo tipo. Si possono rintracciare online molti filmati di cani o gatti ripresi in assenza dei padroni che si danno alla pazza gioia, distruggono case o approfittano per fare tutto ciò che il padrone gli vieta, come salire su letti o divani.

I migliori video del giorno

Rimane da chiedersi se il film riuscirà ad eguagliare il successo di Cattivissimo Me e di Minions, considerato il livello di affetto che i bambini hanno dimostrato nei confronti degli esserini gialli.

Il successo

Nel mondo del film d’animazione in CGI dominato quasi prevalentemente dalla Disney Pixar, l’ Illumination Entertainment si è già ritagliata un posto importante con Cattivissimo me, il suo sequel e lo spin-off Minions. Pets - Vita da animali potrebbe essere la conferma del fatto che, seppur con pochi film alle spalle rispetto alle più ‘antiche’ case di produzione del Cinema d’animazione, tutta questa visibilità è meritata, avendo ottenuto negli Stati Uniti strabilianti incassi al botteghino. Il regista di Cattivissimo me e Cattivissimo me 2 Chris Renaud torna infatti alla carica con un film che, nonostante non sembri avere i presupposti per intaccare l’immaginario collettivo come con la presenza dei Minions, ha tutte le caratteristiche per far uscire dalle sale con un sorriso sia i bambini che gli adulti, sia i padroni di animali che coloro che non ne hanno mai potuto apprezzare la compagnia.