Il Festival di Cannes, che giunge col 2017 alla sua 70ª edizione, è ormai alle porte. E a due giorni dall'apertura della kermesse è bene fare un riepilogo di tutte le giurie del festival, ora che il programma ha ormai assunto contorni ben definiti.

Almodovar presidente della giuria del concorso a Cannes 2017

Partiamo dalla Giuria del concorso, presieduta dal regista spagnolo Pedro Almodovar, Oscar per "Tutto su mia madre", che l'anno scorso ha presentato proprio a Cannes il suo stroncatissimo "Julieta". Gli altri giurati sono Jessica Chastain, l'attrice statunitense protagonista di una delle Palme d'oro più contestate degli ultimi anni, vale a dire "The Tree of Life" di Terrence Malick.

Si aggiungono l'attore Will Smith, il nostro premio Oscar Paolo Sorrentino, il regista coreano Park Chan-wook e la regista tedesca Maren Ade, reduce dal grande successo riscosso dal suo "Vi presento Toni Erdmann", proprio l'anno scorso in concorso a Cannes. Completano la giuria del concorso la regista e attrice francese Agnès Jaoui, il compositore libanese Gabriel Yared ("È solo la fine del mondo") e l'attrice e produttrice cinese Fan Bingbing.

Cannes 2017, Uma Thurman presiede la giuria di 'Un certain regard'

La Giuria Un certain regard di Cannes 2017 è invece presieduta dall'attrice statunitense Uma Thurman e composta dall'attore franco-algerino Reda Kateb, dal regista belga Joachim Lafosse ("Dopo l'amore"), dal regista egiziano Mohamed Diab e dal direttore artistico del Festival del Cinema Internazionale di Karlovy Vary, Karel Och.

I migliori video del giorno

La giuria della Caméra d'or, che premia la migliore opera prima, è presieduta invece dall'attrice Sandrine Kiberlain e comprende il direttore della fotografia Patrick Blossier, l'attrice Elodie Bouchez, i presidente del M141Thibault Carterot, lo scrittore e critico Fabien Gaffez e il produttore svizzero Michel Merkt.

Cinéfondation e cortometraggi il regista del premio Oscar 'Moonlight'

Presiede invece la sezione Cinéfondation e cortometraggi il regista rumeno Cristian Mungiu (Palma d'oro per "4 mesi, 3 settimane, 2 giorni"), il regista del premio Oscar film quest'anno premio Oscar Moonlight Barry Jenkins, l'attrice francese Clotilde Hesme, il regista singaporiano Eric Khoo e la regista greca Athina Rachel Tsangari. Infine, la Semaine de la Critique è presieduta dal brasiliano Kleber Mendoça, regista dello splendido "Aquarius", e include l'attore Niels Schneider, il critico di IndieWire Eric Kohn, la produttrice colombiana Diana Bustamante Escobar (direttrice del Festival di Cartagena) e la libanese Hania Mroué, direttrice di Metropolis Cinema.