Mercoledi' sera, un centinaio di privilegiati hanno ascoltato il concerto del Maestro Alexander Selivanov. Il maestro russo di fisarmonica ha suonato presso l'Auditorium del Carmine, un auditorium ricavato da una vecchia chiesa accanto alla sede del Conservatorio "Arrigo Boito" di Parma. Il Maestro Selivanov insegna all'Accademia Gnessin di Mosca e ha una intensa attivita' internazionale di concertista e di insegnante.

Si trova a Parma in occasione di una delle Masterclass organizzate dal Conservatorio.

Il concerto, pubblico e gratuito, e' stata una passeggiata di un'ora nel tempo e nello spazio. Un assaggio del Settecento, con Bach e Vivaldi, qualche brano del Rinascimento trascritti dal maestro di Selivanov, Viatcheslav Semionov, e poi il Novecento: Astor Piazzolla dall'Argentina , Anatoly Kusiakov,dalla Russia,Yuji Takahashi dal Giappone e Petri Makkonen dalla Finlandia.

Non sono molte le occasioni per ascoltare uno accanto all'altro compositori di cosi' diversa provenienza. L'ascolto e' impegnativo proprio perche' ogni brano porta stili sonori molto diversi.

Le emozioni

Inevitabilmente, una esecuzione del genere parla piu' dell'interprete che degli autori e rivela la maggiore sensibilita' dell'esecutore a certi aspetti della sonorita' dello strumento e degli autori che queste sonorita' utilizzano.

Per Selivanov, in quella serata, l'alternarsi di polifonia e singole note lunghe, ritmi veloci e lunghe pause hanno pian piano costruito un mondo lontano. Il fuori programma al centro del concerto, di un autore dell'Asia centrale, ha forse rivelato questo intento di evocare il centro del continente. Un luogo nel quale, la liberta' spaziale (in ogni direzione migliaia di kilomentri di possibilita') si confronta con la finitezza individuale (una sola vita che non potra' percorrerli tutti).

Uscendo dal concerto, in una tiepida serata di fine estate, il contrasto tra il guscio ovattato creato dalla musica all'interno dell'auditorium ed i tavoli all'aperto, tutti occupati, dei ristoranti della movida cittadina, allevia il peso di simili riflessioni.

I concerti

I concerti all'Auditorium del Carmine si succedono con relativa regolarita' e ci si puo' tenere informati sia visitando il sito del Conservatorio, sia iscrivendosi alla newsletter.

Il prossimo appuntamento e' con Maria Gilda Gianolio e la sua arpa, Giovedì 21 settembre 2017, ore 18.30.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto