I numeri attorno alla saga di Harry Potter [VIDEO] sono sbalorditivi: 500 milioni di libri venduti, e oltre 6 miliardi di euro di incassi dei film. E le ultime previsioni dicono che, per portare questo ultimo capitolo della saga a New York, si siano spesi oltre 60 milioni di dollari: infatti il Teatro di Broadway ha subito un'importante ristrutturazione, per avvicinarsi il più possibile all'aspetto del Palace Theatre di Londra, dove dal 2016 è di scena Harry Potter e la maledizione dell'erede.

Trama di "Harry Potter e la maledizione dell'erede"

Quest'ultimo capitolo è ambientato 19 anni dopo "Harry Potter e i doni della morte-parte 2"; Harry è un impiegato del Ministero della Magia oberato di lavoro, marito e padre di 3 bambini in età scolare.

Il secondogenito, Albus Severus Potter, deve lottare con il peso dell'eredità familiare che non ha mai voluto, e soffre molto del nome che porta e pensa di non essere all'altezza del famoso padre. La vita ad Hogwarts per Albus è molto complicata, ma è resa meno pesante dall'intensa amicizia stretta con Scorpius Malfoy, figlio di Draco. Il faticoso confronto con i genitori e la volontà di emergere per meriti propri, porterà Albus e Scorpius a intraprendere un'avventura a ritroso nel tempo dove incontreranno nuovi sorprendenti personaggi che rischieranno di riscrivere la storia.

Quanta magia può fare "Harry Potter e la maledizione dell'erede" a Broadway?

È sicuramente una scommessa enorme quella di portare a New York quest'opera teatrale basata sull'ultimo capitolo della saga del mago più famoso del cinema, ma Tom Viertel, direttore esecutivo del Commercial Theater Institute, ha dichiarato, secondo quanto riportato dal New York Times, che il marchio Harry Potter è uno dei più famosi e riusciti della storia, e merita l'investimento fatto.

Il cast e la troupe sono molto più numerosi rispetto alla maggior parte delle commedie. Infatti, secondo quanto riportato dal quotidiano statunitense, un gruppo di 220 persone è stato ingaggiato per costruire e installare paesaggi, luci e costumi. Lo spettacolo ha 40 attori, un equipaggio di 26 persone, 16 persone assegnate a guardaroba e capelli e 5 dirigenti di scena.

Jonathon Rosenthal, un trentatreenne consulente del Bronx che gestisce un gruppo di incontri di Harry Potter e che ha assistito all'anteprima dello spettacolo, ha affermato che l'intero teatro è stato trasformato a pieno per adattarsi allo spettacolo e che il livello di competenza tecnica è veramente alto, infatti gli è sembrato che sul palco ci fosse veramente della magia.

In Gran Bretagna "la maledizione dell'erede" ha vinto numerosi premi, e di certo nessuno si stupirà se questo spettacolo avrà un grande successo anche a Broadway. Nel 2019 il marchio Harry Potter approderà anche a Melbourne.