Un fenomeno dilaga in Italia, mentre la Juventus festeggia la 4' Coppa Italia e il 7' scudetto consecutivi, sul piano musicale c'è qualcun altro che se la passa altrettanto bene.

Ha 37 anni, probabilmente nessuno si aspetta di fare tanto successo a questa età in ambito musicale, ma lui non è come tutti gli altri, infatti ermal meta sta affascinando e conquistando il cuore degli Italiani.

L'emozione capace di trasportare come il vento fa con le foglie

Albanese, il fascinoso ragazzo che ha iniziato nella città in cui è cresciuto, Bari, a coltivare la passione per la musica, insita in lui e alimentata dalla sua mamma anche lei appassionata di musica e per la quale prova un palese sentimento di forte e sincero affetto.

Lui stesso ha ammesso tante volte di non aver mai pensato di riuscire a fare musica nella sua vita senza prima passare da qualche altro lavoro, infatti gli manca un esame per finire i suoi studi all'università di Bari, ma non è una cosa a cui pensa al momento visto che ha già in testa il 4' album. Un fenomeno che dilaga, la sua passione arriva al pubblico e lo trasforma in un branco di lupi, affamati solo della sua arte. Il ragazzo, diffidente, all'apparenza cinico, in un'intervista a Radio Italia Live, dove ha conquistato il palco con la stessa passione con la quale ha affrontato anche la sua prima importante tappa del concerto "Non abbiamo armi tour" al Forum di Assago dove ci sono anche stati non pochi ospiti significativi [VIDEO] e del quale è immensamente fiero; il musicista ha spiegato che il significato della canzone "Dall'alba al tramonto", nuovo singolo uscito il 20 aprile nelle radio italiane, parla proprio dei suoi lupi.

"Amami come se fosse l'ultimo giorno, sposteremo il mondo, io mi fido di te, insieme rotolando solo se ti fidi di me", ed è così che parlando come se si rivolgesse ad una sola entità dedica una canzone "d'amore" ai suoi innumerevoli, se non appassionatissimi e fedelissimi fan. Il cui nome nasce proprio dall'interpretazione del suo, infatti Ermal Meta significherebbe, dall'Albanese ovviamente, "vento di montagna" e da qui la fusione tra se e il suo esercito in un legame indissolubile.

Si, perché il suo è più simile ad un esercito, abbiamo potuto notarlo ancora meglio assistendo all'EuroVision2018 dove il risultato della canzone che si è aggiudicata Sanremo, "Non mi avete fatto niente" con Fabrizio Moro è stato ribaltato proprio da chi ha creduto in loro, arrivando quinti. [VIDEO]

Ma non è solo il giudice di Amici, ruolo che riveste ormai per il secondo anno, a donare forti emozioni ai suoi Lupi, lo fanno anche i secondi nei suoi confronti, infatti si vede anche dai suoi post twitter, social sul quale è molto presente, che è rimasto colpito e non poco dal regalo che gli è stato fatto da loro per il suo compleanno, che cade il 20 aprile.

Dove mostra senza riserve il suo orgoglio e li ringrazia ancora in occasione del concerto a Radio Italia Live dicendo "siete d'esempio" con un'espressione sul viso che impone il suo nobile pensiero, la sua fierezza e un'immensa emozione.

Ci sono così tante cose da dire su Ermal, ma nessuna parola potrà mai colmare appieno i dubbi circa la sua persona, ma anche sulla sua stessa vita più di quanto non riesca a fare già da se attraverso i suoi testi, attraverso la sua arte e la sua musica. Meta ha spiegato molto spesso che non sottovaluta mai l'ispirazione, appena la trova la coglie e la trasforma in una canzone così scrive di tutto ciò che gli provoca un'emozione aprendosi al mondo e facendosi conoscere per quello che è veramente. Per cui chi vuole scoprire chi è davvero non deve fare altro che farsi trasportare dalle sue canzoni.