Esce oggi 'Arturo', il nuovo attesissimo disco di Side Baby, il primo lavoro ufficiale dopo la separazione con la Dark Polo Gang, anche se in molti considerano 'Sick Side' – sua ultimo tape del periodo DPG, pubblicato a gennaio 2018 – un prodotto che lasciava già intravedere un profondo distacco dal resto del gruppo che avrebbe ufficialmente abbandonato soltanto nel maggio dell'anno scorso.

In questi giorni è dunque partita la macchina promozionale di rito e Side si sta quindi concedendo ai microfoni, alle telecamere e soprattutto alle domande dei vari magazine, musicali e non, che stanno dimostrando interesse per il suo nuovo disco.

Pubblicità
Pubblicità

Side: 'Non faccio più parte della Dark Polo Gang, grazie a Dio'

Domande spesso scomode che vanno ad indagare il rapporto con le droghe e il distacco dalla Dark Polo Gang. Tematiche che l'autore di 'Fantasmi' ha affrontato anche ieri, durante una video intervista per 'Diregiovani'. Queste le parole di Side:

"Spero che la gente ascolti questo disco in maniera piacevole e che riesca a vedere una parte di me che di solito non si vede, che non è quella che i media hanno mostrato fino ad ora, ovvero droga, gioielli e p......, perché io non sono così.

Pubblicità

Penso sia stato fatto un ritratto sbagliato di me, ci sono intere pagine di giornali sulla Dark Polo Gang che incita a questo o a quello. Poi io in realtà non faccio più parte della Dark Polo Gang, grazie a Dio. Mi sono anche coperto il tatuaggio (Side mostra le lettere tatuate sulle sue mani, ndr). Avevo scritto 'Dark Gang', ora l'ho coperto, c'è scritto 'Rock N' Roll'.

A questo punto l'intervistatrice ha chiesto a Side se sentisse la mancanza del periodo passato tra le fila della DPG, la risposta dell'artista classe 1994 è stata lapidaria, queste le sue parole: "No, per niente".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Rap

Un pensiero rimarcato anche poco dopo, quando l'ex DPG ha parlato delle differenze tra approccio al lavoro solista e di gruppo:

"Mi trovo molto meglio da solo – ha dichiarato il trapper – perché sono sempre stato un solista: non mi è mai piaciuto il calcio, mi piaceva la boxe. Non mi piacciono gli sport di squadra, perché se fallisce un mio compagno fallisco anche io. Mi da fastidio, capito ? Invece da solo faccio quello che voglio, sono molto più libero di esprimermi".

I feat con Luché e con il 'quasi zio' Gué Pequeno

Nel corso dell'intervista Side ha parlato anche delle prestigiose collaborazioni presenti in 'Arturo', realizzate con Luché e Gué Pequeno, queste le sue parole:

"Luché è un rapper che rispetto un sacco, da sempre, siamo in buoni rapporti da un po' di tempo, e spesso a cena parlavamo di fare un pezzo insieme [..] con Gué è diverso: lo conosco da tanto, è quasi uno zio per me.

Pubblicità

Lui è impazzito ascoltando 'Freccia Rossa', ed ha voluto a tutti costi mettere una sua strofa".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto