Ozzy Osbourne non vede l'ora di ritornare sul palco, ma il cantante, ex voce dei Black Sabbath, dovrà aspettare il prossimo anno per tornare in scena, e insieme a lui, i fan che vogliono gustarsi i suoi concerti.

A causa dell'incidente domestico di alcune settimane fa, infatti, il Principe delle Tenebre ha avuto il distacco di alcune placche di metallo e ciò ha costretto lo staff del cantante a posticipare il tour in programma per la primavera e l'estate.

Pubblicità
Pubblicità

L'impazienza di Ozzy

Recentemente Zakk Wylde, chitarrista della band di Ozzy e grande amico del cantante, intervistato da Kerrang! ha parlato del suo rapporto con l'ex cantante dei Black Sabbath. Egli ha detto che è un miracolo che siano riusciti a fare qualcosa insieme, proprio per il fatto che ogni volta che si vedono finiscono per ridere fino allo sfinimento. Rassicura comunque sul fatto che Ozzy sia impaziente di ritornare in pista e racconta anche che il cantante dice a tutti: "Rincollatemi i pezzi e fatemi tornare a cantare".

Ozzy Osbourne vuoi tornare a cantare
Ozzy Osbourne vuoi tornare a cantare

Sicuramente il 2019 è stato finora un anno da dimenticare per il cantante: dopo l'infezione alla mano dello scorso autunno, si sperava in un nuovo anno decisamente positivo, ma a gennaio Ozzy ha avuto una brutta influenza, poi degenerata in polmonite, che lo ha costretto al ricovero in ospedale. Come se non bastasse c'è stato anche un incidente domestico, una caduta non meglio specificata, che gli ha causato la rottura di alcune placche metalliche, costringendolo a rinviare tutti i concerti e le date del tour al 2020.

Pubblicità

Home of Metal: Black Sabbath 50 Years Exhibition

Recentemente il cantante ha anche rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa, pubblicate nel trailer dell'evento Home of Metal: Black Sabbath 50 Years Exhibition (visibile qui sotto).

Osbourne ha rivendicato con orgoglio ed umiltà le proprie origini: “Non ho spesso l'opportunità di tornare a Birmingham ma alla fine, qualsiasi cosa pensino di me, non ho mai tentato di nascondere il mio accento e non ho mai negato di venire da questa città”.

E poi aggiunto “Sono assolutamente fiero di quello che ho fatto nella mia vita... è stato incredibile. Occorre solamente credere nei propri sogni, sapere per quale motivo? Perché una volta ogni tanto si avverano". E ha concluso: "sono semplicemente uno di Birmingham, che ha avuto la fortuna di avere fan così fedeli per tutta la carriera”.

La mostra a Birmingham

La mostra Home Of Metal è stata organizzata in collaborazione con il Birmingham Museums Trust ed ha il fine di celebrare il cinquantenario dei Black Sabbath: si terrà dal prossimo 26 giugno e durerà per tutta l'estate, fino al 29 settembre, presso la città che ha visto nascere i Black Sabbath, ovvero Birmingham, al Museum & Art Gallery e racconterà la storia della band di Tony Iommi, oltre al grande rapporto che ha avuto con i fan in questi anni.

Pubblicità

Leggi tutto