Venerdì 8 novembre 2019 le pagine Facebook ed Instagram di Hano.it, portale dedicato al Rap italiano ed attivo sin dai primi anni del nuovo millennio – all'epoca era uno dei pochissimi punti di riferimento per gli appassionati di hip hop – hanno diffuso una classifica che, in teoria, dovrebbe includere i dieci rapper italiani che hanno guadagnato di più nel 2019.

La fonte della classifica diffusa dal noto portale, come è possibile constatare leggendo l'articolo dedicato alla graduatoria, è un'altra chart, inclusiva – in teoria – dei trenta rapper italiani più ricchi del 2019, che era stata precedentemente pubblicata da Wad Caporosso, noto spekaer di Radio Deejay e volto di Hip Hop Tv.

La presunta top 30 dei rapper italiani più ricchi

Di seguito la graduatoria diffusa da Wad Caporosso e rilanciata da Hano.it:

  • 1 Sfera Ebbasta
  • 2 Gué Pequeno
  • 3 Salmo
  • 4 Fedez
  • 5 J-Ax
  • 6 Ghali
  • 7 Capo Plaza
  • 8 Fabri Fibra
  • 9 Baby K
  • 10 Ultimo
  • 11 Marracash
  • 12 Gemitaiz
  • 13 Dark Polo Gang
  • 14 Achille Lauro
  • 15 Emis Killa
  • 16 Lazza
  • 17 Luché
  • 18 Mahmood
  • 19 Tedua
  • 20 Fred De Palma
  • 21 Rocco Hunt
  • 22 Rkomi
  • 23 Charlie Charles
  • 24 Junior Cally
  • 25 Coez
  • 26 Shade
  • 27 Mambolosco
  • 28 Ketama 126
  • 29 Nitro
  • 30 Massimo Pericolo

Peccato però che la classifica sia in realtà una vera e propria bufala. A rivelarlo è stato lo stesso Wad Caporosso, durante la puntata di 'Saywaad' andata in onda giovedì scorso su Radio Deejay.

Wad Caporosso: 'La classifica è fake, noi lo abbiamo detto'

Queste le parole di Wad Caporosso: "Abbiamo messo Sfera Ebbasta al primo posto della classifica dei rapper più ricchi del 2019. La classifica è fake, noi lo abbiamo detto, siamo stati sinceri con gli ascoltatori di Radio Deejay. Poi l'abbiamo pubblicata su Instagram ed ha iniziato a girare, suscitando molte discussioni".

Il pubblico hip hop è abituato alla discussione analogamente a come i rapper sono abituati allo scontro, i numerosissimi post online in cui quotidianamente è possibile assistere a discussioni sulle ultime uscite, nonché sugli ultimi scontri mediatici tra rapper, ne sono una dimostrazione lampante.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Rap

Inevitabile quindi che a partire da venerdì mattina, dopo la 'conferma' della news – che in realtà, lo ripetiamo, è una bufala – sul sopracitato portale, in tanti abbiano iniziato a discuterne online.

Scorrendo i commenti al post di Hano.it è tutt'ora impossibile trovare anche un solo utente che faccia notare la certezza della non veridicità della chart, la discussione sembra invece essere focalizzata su quanto sia giusto o sbagliato considerare come vero e proprio rapper un artista piuttosto che un altro.

Diverse persone hanno manifestato delle perplessità, chiedendo lumi relativamente alle fonti della graduatoria, ma nessuno, almeno tra gli utenti che hanno commentato il post, sembra essere a conoscenza delle dichiarazioni di Wad Caporosso, e quindi della vera natura della chart.

La graduatoria di Gionni Gioielli

Qualche tempo fa era stata invece la graduatoria dei venticinque migliori rapper italiani, stilata da Gionni Gioielli, a far discutere gli appassionati. Il rapper veneto, attualmente in rampa di lancio con il suo nuovo album, aveva deciso di mettersi al primo posto, suscitando, come ampiamente prevedibile, commenti di disaccordo da parte di numerosi appassionati.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto