Mancano ancora pochi giorni per chi vuole avvalersi del diritto di esenzione del canone tv. Chi non possiede un apparecchio televisivo può infatti richiedere di non pagare il canone ma deve necessariamente inviare la domanda entro il 31 dicembre. In realtà la data fissata all'Agenzia delle Entrate per il termine della richiesta è il 31 gennaio 2018 ma visto che la prima rata arriverà già per il primo mese dell'anno, meglio anticipare i tempi.

In caso contrario si dovrà obbligatoriamente pagare la rata di gennaio e in seguito richiedere il rimborso con tutte le noie burocratiche e le lunghe attese. Molto meglio inviare la dichiarazione entro il 31 dicembre se si utilizza l'invio online, oppure entro il 20 dicembre se si sceglie di inviare la richiesta in forma cartacea per posta.

Chi può fare richiesta di esenzione

La possibilità di non pagare il canone Tv alla Rai avviene grazie alla Legge di Stabilità 2016 in cui si nomina la "presunzione di detenzione della TV", secondo cui basta avere un'utenza elettrica per essere riconosciuto dall'Agenzia delle entrate come un possessore di un apparecchio Tv e quindi utente Rai.

Il pagamento del canone avviene perciò in modo automatico ed obbligatorio, suddiviso in 10 rate che puntualmente vengano addebitate sulla bolletta del servizio elettrico. Viene però, comunicata anche la possibilità di dichiararsi esente da tale obbligo da parte dei cittadini, dichiarando spontaneamente di non possedere un televisore presso il proprio domicilio. La dichiarazione va inviata all'Agenzia delle entrate e comprendono tutti i componenti della famiglia non solo colui a cui è intestata l'utenza elettrica.

Lo stesso documento dichiarante l'assenza di apparecchi Tv può essere redatto dagli eredi che prendono possesso dell'abitazione in caso l'utenza sia ancora intestata al caro defunto a causa di tempi tecnici necessari a mettere in atto la voltura.

Come richiedere l'esenzione del canone Tv

Ci sono diversi modi per compilare ed inviare la richiesta di esenzione del canone Tv. Sul sito delle Agenzie delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it) e della Rai (www.canone.rai.it) si possono trovare le modalità e i moduli di dichiarazione sostitutiva in cui si sostiene di non essere detentori di televisore nella propria abitazione.

In alternativa gli utenti possono chiedere aiuto al Caf o inviare la richiesta di esenzione tramite PEC cp22.sat@postacertificata.rai.it.

L'invio telematico è veloce e istantaneo, per evitare di pagare la rata di gennaio è necessario inviarlo entro il 31 dicembre 2017. In caso si preferisca l'invio cartaceo tramite le Poste italiane bisogna stampare il modulo di dichiarazione sostitutiva o richiederla agli uffici preposti presso l'Agenzia delle entrate, compilarla, allegare fotocopia di un documento di riconoscimento valido e spedirla tramite raccomandata A/R al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate - Ufficio di Torino 1 - S.A.T.

- Sportello abbonamenti - Cas. Post. 22 - 10121 Torino. Il suddetto modulo deve essere ripresentato ogni anno in quanto ha scadenza annuale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto