amazon, il colosso dell'e-commerce guidato dal miliardario Jeff Bezos, punta a diversificare sempre di più la sua attività e il suo core-business. Infatti, come riportato da diversi organi di informazione, tra cui la versione online del quotidiano torinese "La Stampa", la multinazionale a stelle e strisce avrebbe avviato delle trattative, ritenute importanti, con diverse grandi banche d'affari americane come JPMorgan Chase, per offrire al target più giovane della sua clientela un prodotto finanziario molto simile al classico conto corrente bancario o postale.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Politica

Ma quali sono le motivazioni che stanno spingendo il colosso americano verso questa diversificazione? Vediamo di fare maggiore chiarezza [VIDEO] anche sulle eventuali conseguenze, favorevoli o meno, per i consumatori finali.

Il nodo cruciale dei pagamenti

Nell'universo variegato di internet, ciò che ha vero valore e che può fare la differenza a livello di fatturato è l'informazione. Un piano informativo preciso che riguardi le abitudini di spesa della propria clientela in generale, o di un target particolare che si desidera raggiungere o indirizzare diversamente. Secondo quanto affermato dal quotidiano americano "Wall Street Journal", l'obiettivo di Amazon non sarebbe quello di diventare una vera e propria banca, ma di rendere più semplici le operazioni di pagamento sulla propria piattaforma attraverso l'utilizzo, da parte della clientela, di un proprio conto corrente 3.0, avendo al contempo anche informazioni aggiornate e di prima mano sui profili di acquisto dei clienti, soprattutto giovani. Infatti per il nuovo strumento finanziario sarebbe già stato pensato un nome decisamente indicativo, "conto giovani".

La strategia circolare di Amazon

Anche se l'attuale progetto di introdurre un conto corrente indirizzato particolarmente ai clienti più giovani (i Millennials, per intenderci) è ancora in fase preliminare, c'è da dire che Amazon ha fatto realizzare delle indagini sull'appeal del suo marchio fra questo particolare target. È emerso che almeno il 38% dei clienti giovani si fidano dell'azienda statunitense al pari di qualunque altra banca tradizionale per la gestione delle proprie finanze. Inoltre, nelle scorse settimane, il colosso americano ha ufficializzato l'apertura di particolari linee di credito per i venditori che utilizzano in maniera preponderante la sua piattaforma. [VIDEO]

Di conseguenza, questo progetto sul conto corrente per i giovani sarebbe la classica mossa per chiudere il cerchio. Ovviamente, questa ulteriore diversificazione punterebbe a rendere Amazon una conglomerata in grado di operare sempre di più a 360 gradi in ogni settore economico legato alla vita della propria clientela, realizzando una sorta di commistione tra commercio digitale e finanza che non sembra destinata ad esaurirsi qui.