I primi giorni della settimana hanno confermato la stabilizzazione della situazione di volatilità sui mercati [VIDEO], a partire dal consolidamento dei corsi azionari e dalla discesa dello spread. Uno scenario che fino alla scorsa settimana non appariva scontato e che si è realizzato anche grazie alla presa di posizione del nuovo Ministro dell'Economia Giovanni Tria, riguardo la conferma dell'Euro e la necessità di abbassare il debito pubblico (così da garantirne la sostenibilità nel medio e lungo termine).

Il Tesoro colloca 6 miliardi di BOT a 12 mesi

A conferma ulteriore della situazione, è arrivata ieri la notizia del collocamento di BOT per circa 6 miliardi di euro, ad un tasso dello 0,550%.

Un evento indicato dagli operatori di settore come rassicurante, e che risulta di incoraggiamento per il proseguimento della settimana di contrattazioni. Soprattutto considerando che nella giornata di oggi ci sarà un nuovo collocamento, pertanto la stabilizzazione in corso risulta [VIDEO] quanto mai provvidenziale rispetto agli impegni di questi giorni. Fatto importante anche considerando che a breve tornerà a riunirsi la Banca Centrale Europea, dalla quale ci si attende l'annuncio della chiusura del quantitative easing entro la fine dell'anno in corso.