Potrebbe essere giugno il mese decisivo sul fronte del riassetto della previdenza. Come abbondantemente anticipato nel corso dei mesi scorsi infatti, è in arrivo la proposta di riconfigurazione del comparto a firma Boeri-Inps. Il presidente dell'ente sarà alla Camera già mercoledì 10 giugno per avviare un percorso di condivisione del proprio programma con l'area politica del paese: stando alle ultime indiscrezioni dovrebbero arrivare anche i primi dati sulle simulazioni che in questi mesi l'ente pensionistico ha condotto su mandato dello stesso Boeri e di Poletti, da sempre sostenitore di un INPS 'attivo' nel processo di riforma.

Pubblicità
Pubblicità

Le ultime news sulle pensioni 2015 aggiornate ad oggi 8 giugno si concentrano però anche sul decreto rimborsi, in merito al quale è stato avviato l'iter di conversione in legge. Nel corso dell'esame del ddl che presto diverrà legge interverranno anche i sindacati ammessi a partecipare al dibattito ognuno con un proprio rappresentante, un passo questo che potrebbe rivelarsi decisivo in vista di una modifica sostanziale del testo licenziato dal consiglio dei ministri due settimane dopo la sentenza emessa dalla Consulta.

Aggiornamenti e ultime news pensioni 2015 oggi 8 giugno: Boeri spiega tutto, sindacati nel processo di riforma, esulta Damiano

L'impressione è che l'appuntamento del 10 giugno possa rivelarsi fondamentale in ottica riforma: non solo Tito Boeri esporrà il programma messo a punto dall'INPS facendo un quadro sulle prime simulazioni condotte dai tecnici dell'ente ma darà anche una valutazione sulla fattibilità o meno dei decreti già presentati alla Camera in materia di flessibilità e previdenza (al riguardo si è espresso anche il ministro Poletti alcuni giorni fa). Ad aver annunciato l'interveneto di Boeri in Commissione Lavoro Cesare Damiano, che dall'economista della Bocconi si aspetta di sentire qualcosa di più approfondito riguardo al riassetto della governance dell'INPS, sin qui solo accennato e mai esposto nei dettagli. Dopo il disastro Mastrapasqua l'ente ha bisogno di un nuovo assetto e di nuove forme di gestione che siano maggiormente ispirate ad una struttura privato-aziendale che non concentri tutto il potere nelle mani di una sola persona. Staremo a vedere.



Le ultime news su pensioni 2015 e previdenza aggiornate ad oggi 8 giugno si rifanno però anche al processo di conversione in legge del decreto rimborsi, il ddl 65 varato dal Governo Renzi in seguito alla sentenza emessa dalla Corte Costituzionale qualche tempo fa. I giudici hanno disposto l'incostituzionalità del blocco delle Pensioni previsto dalla Legge Fornero, l'esecutivo ha così messo a punto un programma di rimborsi una tantum che è stato molto criticato sia dai sindacati che dalle parti sociali. Proprio i sindacati sono stati ammessi a prendere parte ai lavori: il 15 giugno prossimo interverranno in Commissione gli esponenti di CISL, UIL, CGIL e UGL nelle persone di Annamaria Furlan, Carmelo Barbagallo, Susanna Camusso e Paolo Capone. Il ministro Poletti ha dunque mantenuto fede alla promessa di avviare il tavolo della concertazione per la soddisfazione in primis di Cesare Damiano: 'Le nostra proposta di consultare i sindacati sul tema delle pensioni ha trovato ascolto. Si tratta di una scelta giusta che privilegia la via del dialogo e dell'ascolto. Speriamo che il tutto dia buoni frutti'.



Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto