Le ultime notizie riguardanti i lavoratori precoci non sono purtroppo delle più rincuoranti: sia Damiano che Renzi hanno fatto intendere che l'argomento flessibilità potrebbe non essere oggetto della prossima Legge di Stabilità. Il primo in un convegno a Collegno sabato 10/10 ha detto, confrontandosi con i precoci presenti, che difficilmente in Legge di Stabilità si arriverà ad una soluzione ad hoc in quanto, ha precisato l'onorevole, non ci sono i fondi per tutti.

Pubblicità
Pubblicità

Dunque, si cercherà di porre rimedio alle questioni inerenti esodati e opzione donna, mentre la questione flessibilità e dunque Ddl 857, seppur verranno discussi, per vedere la 'luce' potrebbero poi essere oggetto in un Ddl successivo. Il premier Renzi, invece, intervenuto ieri sera nella trasmissione 'Che Tempo Che Fa' ha fatto presente che senza conti certi non si può parlare di flessibilità. Dunque tutto rimandato al 2016? Eccovi la testimonianza di un lavoratore precoce presente al convegno di Damiano 'Pensioni, flessibilità in uscita, sistema equo sostenibile, patto tra generazioni' e le parole di Matteo Renzi pronunciate in diretta TV.

Pubblicità

 

Ultime news su precoci e flessibilità: quota 41 fuori dall'agenda di Palazzo Chigi? 

Cosi scrive Claudio Degiorgis ieri sul gruppo Facebook 'lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti' per aggiornare i compagni su quanto emerso dall'incontro sulle pensioni tenuto da Damiano. "Ciao a tutte/i ! Questa mattina a Collegno (TO) ho partecipato ad un incontro presso la sede del PD di Collegno, in cui presenziavano l'on.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Cesare Damiano e l'on. Umberto D'Ottavio ambedue parlamentari. Con me del gruppo c'erano Roberto Sinesi, Francesca Lemma, Roberto Rapelli, Elio Catalano. L'argomento era la flessibilità in uscita dal mondo del lavoro. Sono intervenuti Rapelli, Sinesi, Lemma con interventi interessanti e intelligenti. Essendo rimasto fino alla fine vi riassumo le parole di Damiano: nella prossima Legge di Stabilità che verrà presentata giovedì prossimo 15 ottobre, a calendario sono previsti interventi SOLO sugli esodati e l'opzione donna fino al 2015 .

Questo deve essere chiaro a tutti! Nell'agenda è inserito anche il Ddl 857 (che sapete bene comprende anche la quota 41 oltre che la possibilità 62/35 ) ma NON ci sono i fondi per finanziarlo. Ci sarà un documento "collegato" che verrà discusso in seguito (nel 2016) dove prenderà in esame le forme per la flessibilità in uscita.

Le parole di Matteo Renzi, pronunciate nella trasmissione di Fazio, sembrano ancora più di chiusura: "Senza saggezza, senza numeri chiari si fa danno".

Pubblicità

Poi ha precisato il Premier smorzando ogni possibile entusiasmo dei precoci e di quanti confidavano in misure concrete nella prossima Legge di Stabilità "proporremmo una soluzione solo quando tutti i numeri saranno chiari".

Walter Rizzetto, basito, ha tweettato due ore fa "#gameover #pensioni #flessibilità @matteorenzi rimanda tutto al prossimo anno, per questo abbiamo scherzato @chetempochefa @fabfazio"

Davvero tutto sarà rinviato, il Governo Renzi farà dietrofront? Dalle ultime notizie al 12/10 parrebbe, purtroppo, proprio di sì.

Pubblicità

I precoci su Facebook annunciano battaglia, nonostante l'amarezza per le parole di Renzi non hanno intenzione di arrendersi. Cosa accadrà ora che il Governo ha svelato le carte?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto