Ci sono novità sul concorso nella Scuola che verrà bandito entro il termine di questo mese. Il Miur ha chiesto ufficialmente l’autorizzazione al ministero dell’Economia di poter rendere pubblica l’assunzione, tramite concorso, di 63.700 docentiper i tre anni 2016, 2017 e 2018.

La selezione, lo ricordiamo, riguarderà solo gli insegnanti abilitati ai quali verranno aggiunti, per lo stesso triennio, circa 30 mila docenti provenienti dalle Graduatorie ad esaurimento, esclusi dal piano straordinario delle assunzioni della Buona scuola di quest’anno. Rientreranno, in quest’ultima categoria, i 23 mila docenti delle scuole dell’infanzia.

Scuola, concorso 2015/2016: ecco la suddivisione delle cattedre

E’ Il Sole 24 Ore a illustrare le linee generali del concorso, anticipandone la suddivisione dei posti e gli essenziali contenuti del prossimo bando. Innanzitutto la suddivisione delle cattedre: 6 mila e 800 riguarderanno l’infanzia, 15 mila e 900 le scuole primarie, 13 mila e 800 le scuole medie e le restanti 16 mila e trecento le superiori.

Residueranno anche 10 mila e 900 posti che verranno destinati ai docenti del sostegno e ai precari che residueranno dall’ultima fase delle assunzioni attuali, la C, per la quale le operazioni di immissione in ruolo termineranno tra due settimane.Secondo le previsioni, saranno circa 250 mila i candidati alle prove: il rapporto, quindi, sarà di un vincitore ogni quattro partecipanti.

Bando concorso scuola, ecco le anticipazioni sulle prove e materie più richieste

A differenza dell’ultimo concorso fatto nella scuola nel 2012, il ministero dell’Istruzione starebbe ipotizzando di rimuovere la prova preselettiva per i candidati alle scuole medie di primo e di secondo grado.La prova scritta, invece, sarà informatizzata e, in questo modo, verrà misurata anche la conoscenza del candidato del pc.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

La prova orale, invece, consisterà nel simulare una lezione, come avvenne per il precedente concorso.

La prova preselettiva dovrà essere sostenuta dai candidati alle scuole dell’infanzia e primaria e proprio per quest’ultima verrà richiesto un livello minimo di conoscenza della lingua inglese.Infine, le materie più richieste per il prossimo concorso saranno la Matematica, l’Italiano e le lingue.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto