Non sono solo le organizzazioni sindacali a contestare all'unisono l'analisi dell'Ocse sul sistema previdenziale in Italia e i "suggerimenti" di intervenire ancora sulla scia della legge Fornero per rendere il sistema pensionistico sostenibile finanziariamente. Anche il presidente della commissione Lavoro e Previdenza sociale di Palazzo Madama, il senatore Maurizio Sacconi, ha qualcosa da dire sulla spesa pensionistica e la riforma Pensioni e sottolinea la necessità di intervenire in direzione opposta a quello dell'attuale legge pensionistica, quindi introducendo nuovi meccanismi di flessibilità in uscita dal lavoro per dare a tutti la possibilità di optare a partire dai 62/63 anni per nuove modalità di accesso alla pensione anticipata.

Prepensionamenti, intervento del presidente della commissione Lavoro del Senato

"Accade che l'Ocse - ha scritto Maurizio Sacconi commentando il dossier sulle pensioni illustrato dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico - abbia ragione a rilevare il peso della spesa previdenziale storicamente determinatasi. Ma allo stesso tempo - ha aggiunto il senatore di Area popolare (Ncd -Udc) in un post pubblicato sul blog dell'Associazione amici di Marco Biagi - non può che riconoscere come il sistema italiano risulti come il più rigoroso e rigido in Europa, così rigido - ha sottolineato - da meritare alcune flessibilità".

Il presidente della commissione Lavoro del Senato, giù autore di un emendamento sui prepensionamenti in legge di Stabilità 2016 che non ha trovato spazio nel passaggio del testo a Palazzo Madama, ha ribadito di ritenere utile un "ripensamento non tanto - ha detto - del sistema previdenziale quanto - ha spiegato il parlamentare di Ap - del più generale modello sociale in modo da adattarlo agli andamenti demografici".

Pensioni, Alternativa libera: staffetta generazionale contributiva a costo 0 è possibile

Proposte di modifica alla legge di Stabilità 2016 in materia previdenziale nel passaggio alla Camera che arrivano, oltre che dalla stessa maggioranza di governo, anche da altri gruppi parlamentari e singoli deputati. "La staffetta generazionale contributiva è una proposta a costo zero - ha detto Marco Baldassarre, deputato del gruppo di Alternativa libera-Possibile - che parte dal presupposto che bisogna smetterla - ha spiegato - di ragionare sempre e soltanto in termini emergenziali per affrontare i problemi.

Bisogna - ha aggiunto il parlamentare commentando il report dell'Ocse sulle pensioni - essere lungimiranti".

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!