Pubblicato in GU nella giornata del 23 febbraio 2016 il documento che definisce le nuove classi di concorso, i titoli di accesso e gli esami da sostenere per poter insegnare una determinata disciplina nei vari ordini e gradi di Scuola. In questi tre giorni sono aumentati i malumori per le dimenticanze, errori, scambi di cdc all'interno del documento diffuso dal Miur, ma per poter meglio comprendere quali sono le approssimazioni e le incongruenze è sempre meglio leggere in autonomia la documentazione e trarre le proprie conclusioni.

In riferimento alle ultime indicazioni, sarebbero 8 le classi di concorso con 'refusi', alle quali si aggiunge la problematica degli esami da sostenere per l'insegnamento di materie letterarie nell'ambito dell'accorpamento della A50 e A51. Ma vediamo insieme i dettagli e dove collegarsi per poter consultare il regolamento e gli allegati della tabella A, B e A/1.

Regolamento nuove cdc e tabella A, B e A1

Con Decreto del Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016,n. 19è stato pubblicato il Regolamento recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento, a norma dell'articolo 64, comma 4, lettera a), del decreto-legge 25 giugno 2008, n.

112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133. (16G00026) come è possibile leggere nella Gazzetta UfficialeSerie Generale n.43 del 22-2-2016 - Suppl. Ordinario n. 5). Il provvedimento è entrato in vigore nella giornata del 23 febbraio 2016 e consultabile nel suo testo integrale al link seguente: http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2016-02-22&atto.codiceRedazionale=16G00026&elenco30giorni=false Alla stessa pagina (parte sotto alla vostra sinistra) è possibile consultare la tabella A (denominazione, titoli di accesso e relativi insegnamenti con nota per docenti CLIL)per le classi di concorso per l'insegnamento delle discipline pratiche e teoriche nella secondaria di I e II grado; nella tabella B (denominazione, titoli, insegnamenti) è possibile consultare le classi di concorso di laboratorio; nella tabella A/1 le classi di concorso e le note sui titoli di accesso e i relativi esami da sostenere per convalidare la cdc di insegnamento nella scuola.

Le cdc della tabella A e B rappresentano anche i requisiti di accesso ai futuri concorsi a cattedra per l'assunzione in ruolo e al Tfa per il conseguimento dell'abilitazione all'insegnamento.

Controllare gli esami della propria cdc nella tabella A1

Di fondamentale importanze dunque è conoscere nel dettaglio e ottenere un'informazione corretta e non approssimativa, in considerazione dell'acceso dibattito sulla riforma delle cdc che ha portato numerosi malcontenti a causa delle incongruenze presenti.

Si consiglia dunque di verificare in autonomia le classi di concorso a cui si è interessati all'insegnamento o già si insegna in una delle scuole di ordine e grado interessate al provvedimento; è anche possibile verificare la presenza dei titoli e esami per eventuali nuove classi di concorso, come per esempio la A-23 per l'insegnamento dell'italiano agli stranieri, soprattutto per gli aspiranti di lettere e lingue o che hanno conseguito certificazioni come il Ditals di I e Iivello.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Particolare è anche il caso della tabella A1 sulla omogeneità degli esami tra piano di studi del vecchio ordinamento e gli esami richiesti per la validazione delle nuove classi di concorso anche a seguito dell'accorpamento dell'insegnamento di italiano e latino nei licei e di italiano nellealtre scuole secondarie. Per questo motivo sarà utile verificare uno ad uno gli esami richiesti senza scendere in pregiudizi e annotazioni 'di altri', sincerandosi della propria posizione.Se desiderate restare aggiornati sul mondo della scuola, cliccate su 'segui' in alto a sinistra, e/o votate la news cliccando sulle 5 stelle in alto alla vostra destra.

Segui la nostra pagina Facebook!