La procedura di invio delle domande relative al prossimo concorso scuola va avanti nonostante il grido al boicottaggio lanciato dai docenti sul web, attraverso i gruppi su Facebook e nei vari Forum di discussione scolastica.

Scuola, domanda per il concorso: chiarimenti Miur su indirizzo e pagamento tassa

A proposito di domande, il Ministero dell'Istruzione ha specificato che la propria candidatura al concorso va sempre indirizzata alla regione nella quale risultano disponibili quei posti per cui si vuole concorrere: tutto questo a prescindere dal luogo della selezione, se questa, cioè, si dovesse svolgere in un'altra regione.

Allo stesso modo il versamento della tassa pari a dieci euro, chiesta a ciascun candidato per la partecipazione al concorso, dovrà indicare nella causale la regione per la quale si intende concorrere e non dove effettivamente verrà svolta la prova.

C'è da specificare, inoltre, che se il docente intende concorrere per più di una classe di concorso, sarà tenuto a versare la tassa per ognuna delle cdc alle quali si è fatto riferimento nella domanda.

Fanno eccezione a questa regola solamente gli ambiti verticali ovvero le aggregazioni di classi di concorso della Scuola secondaria di primo e di secondo grado espressamente previste dall'articolo 2 del D.M.

93/2016.

Domanda per il concorso: convalida dell'abilitazione

Un altro aspetto riguardante l'invio della propria domanda al concorso a cattedra riguarda la convalida dell'abilitazione: le istanze di partecipazione, infatti, saranno considerate convalidate (automaticamente) solo nel caso in cui il docente risulti inserito nelle GaE o nelle graduatorie di istituto avendo fatto valere il proprio possesso del titolo di abilitazione.

In questo caso il sistema rilascerà la dicitura: 'Domanda inoltrata'. In tutti gli altri casi, invece, l'insegnante sarà chiamato ad autodichiarare il possesso dell'abilitazione, abilitazione che verrà convalidata successivamente dall'USR dove si svolgerà la prova selettiva. In questa seconda eventualità il sistema produrrà, invece, la dicitura 'domanda inoltrata per convalida'.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!