Il Ministero della pubblica istruzione nell'indizione del bando del concorso a cattedra 2016 inserisce per la prima volta la possibilità di accedere nel mondo della Scuola agli insegnanti di italiano agli stranieri con la cdc A23. In relazione ai titoli richiesti dal bando per la convalida della classe di concorso di insegnamento di italiano L2, sono necessari dei titoli di specializzazione, master, certificazioni di II livello di didattica dell’Italiano L2 e di glottodidattiche. Il Miur riconosce 0,5 punti per le certificazioni disecondo livello, ma vediamo nei dettagli la situazione dei titoli e punteggio tramite CFU per le prove concorsuali in espletamento questo mese e quali sono maggiormente convenienti in materia di tempo (durata per conseguimento del titolo) e costi.

In questo modo si avrà il tempo materiale per poter organizzarsi e ottenere il titolo necessario alla prossima ammissione al concorso scuola per questa cdc.

Specializzazione e certificazioni di II livello per la A23

Per rendere più semplice la consultazione dei titoli di specializzazione, master e certificazioni di secondo livello per l'insegnamento dell'Italiano L2, abbiamo fatto degli screen alle pagine in cui sono riassunti i titoli richiesti per la nuova classe di concorso, utili per la valutazione complessiva del punteggio con il quale ci si presenterà alle prove del concorso a cattedra 2016. Nelle due immagini in allegato all'articolo, troverete i titoli con i relativi crediti formativi e l'Università in cui è possibile iscriversi per conseguire, master, Ditals, certificazioni in didattica, glottodidattica, linguistiche e per l'insegnamento dell'Italiano agli stranieri, con relativi CFU.

In relazione a quanto riportato nelle tabelle, conseguire 2 certificazioni permette di avere più punteggio per la A23 che con un solo master di II livello. Quest'ultimo infatti vale 60 crediti e ha una durata di conseguimento del titolo superiore a quella di una certificazione per la quale sono necessari dai 3 ai 9 mesi al massimo.

Certo che è anche da considerare la sede dell'Uni in cui si decide di iscriversi: non in tutte le regioni è infatti presente l'Ateneo accreditato per lo svolgimento delle lezioni e rilascio della certificazione. Per questo motivo è anche importante mettere in conto le spese necessarie per gli spostamenti o per l'alloggio.

D.M n.92 del 25 febbraio 2016 per A23, sito Ditals

Con il Decreto Ministeriale n.92 del 25/02/2015 firmato del Ministro Stefania Giannini,il Miur ha indicato specificatamente i titoli necessari per la partecipazione al concorso scuola per questa nuova classe di insegnamento di italiano L2 dichiarando la specificità dei titoli congiunti all'abilitazione prevista dalla normativa in vigore per l'immissione in ruolo del personale docente a seguito dell'idoneità, vincita, del concorso pubblico. Per farvi un'idea più chiara dei titoli necessari per poter accedere alla A23 con maggiore facilità e minore dispendio economico, consultate dunque le immagini allegate o il sito ufficiale Ditals in cui si riportano in modo dettagliato le possibilità di studio e acquisizione del punteggio per l'insegnamento agli stranieri, a cominciare con la scuola di specializzazione in didattica dell'italiano agli stranieri.

http://www.ditals.com/i-titoli-di-specializzazione-in-didattica-dellitaliano-l2-e-le-certificazioni-glottodidattiche-di-secondo-livello-per-laccesso-alla-classe-di-concorso-a23/. Sarà anche da valutare quali sono i titoli che avete già conseguito, in considerazione che anche il servizio pregresso svolto all'estero ha un suo punteggio; inoltre anche le certificazioni linguistiche conseguite durante l'insegnamento all'estero sono da valutare. Non più dunque solo Ditals, ma con il nuovo DM si avrà la possibilità di acquisire il punteggio utile per l'insegnamento L2. Se desiderate continuare a seguirci, cliccate su 'Segui', in alto alla vostra sinistra.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!