Tutti a scuola 2016 è stata la cerimonia, trasmessa in diretta TV, questa mattina, venerdì 30 settembre 2016 da Raiuno, attraverso la quale il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, hanno voluto augurare un buon anno scolastico 2016/2017 a tutti gli studenti d'Italia. La manifestazione, tenutasi nella città di Sondrio, è stata presentata da Fabrizio Frizzi e da Flavio Insinna ed ha visto la partecipazione di diversi personaggi dello sport e dello spettacolo.

Naturalmente, molto atteso l'intervento della responsabile dell'istruzione in Italia, l'onorevole Stefania Giannini.

Ultime news scuola, venerdì 30 settembre 2016: ministro Giannini a Tutti a scuola 2016 'Bentornati a scuola'

'Signor Presidente della Repubblica, care ragazze e cari ragazzi, bentornati a Scuola - ha esordito il ministro dell'Istruzione - bentornati a Sondrio dopo Napoli, un'altra tappa del nostro cammino voluto dal Presidente Mattarella. Abbiamo toccato con mano il valore della solidarietà, l'abbiamo toccato drammaticamente ed io vorrei che per tutti voi, insieme ad Amatrice, Pescara del Tronto, Accumuli, Acquasanta, possa essere un buon anno scolastico, il segnale di una ripresa.

Oggi, però, non voglio parlarvi dei soliti grandi numeri, vorrei parlarvi del numero uno, di ognuno di voi che parlando spesso in lingue diverse siete capaci di portare culture diverse che arricchiscono la nostra società. La scuola fa la scuola quando tira fuori da noi ciò che di meglio abbiamo dentro.' ha sottolineato il ministro.

Tutti a scuola 2016, ministro Giannini: 'La riforma Buona Scuola ha apportato diverse novità qualitative'

'La forza della scuola è quella di permettere ai nostri ragazzi di diventare adulti, delle persone mature e con tanta umanità.' Il ministro non ha certamente perso l'occasione per ribadire tutta la bontà della riforma Buona Scuola, ed in particolare, in merito alle novità qualitative che sono state apportate come l'alternanza scuola-lavoro, il Piano Nazionale per la digitalizzazione e il nuovo modo attraverso il quale verranno formati gli insegnanti.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!