Con l'avvento della primavera 2017 si comprenderà finalmente se il terzo ciclo del TFA si farà, oppure no. Ma nel frattempo procede la progettazione dei futuri metodi d'accesso al mondo della Scuola. Dall'attuale fase transitoria, il passo successivo sarà l'introduzione dei tanto attesi concorsoni, ma permane l'incognita legata ai docenti di ruolo della II fascia, e ai precari della III fascia con 36 mesi di servizio, entrambi già abilitati; ma soprattutto alle supplenze e al precariato.

In attesa del TFA, il ministro Fedeli parla di precariato e supplenze

In un'intervista sul Messaggero, dopo la parentesi TFA il ministro Fedeli ha parlato di precariato e supplenze, indicando la delega che riguarda questi temi come una delle più importanti da discutere in sede parlamentare. La qualità professionale dei docenti deve essere equiparata da una retribuzione adeguata ai loro sforzi formativi. In tal senso, entro la fine dell'anno ci sarà un importante riconoscimento economico: l'aumento medio di 85 euro lordi.

Continuano le immissioni in ruolo, le supplenze rimarranno ancora qualche anno

La Buona Scuola procede, e sebbene nel 2017-2018 ci saranno ancora supplenze e cattedre assegnate a precari, dagli anni successivi andranno sempre diminuendo. Il piano di assunzioni e di smaltimento dei precari accumulati negli anni è infatti strutturato in modo pluriennale, ma non vedrà la luce a partire dal prossimo settembre.

Questo obiettivo, la cessazione delle supplenze e l'inserimento in ruolo dei precari, è uno dei principali scopi della Buona Scuola.

TFA terzo ciclo, un tappabuchi della fase transitoria?

I docenti sono stati ricevuti dal ministro Fedeli l'8 marzo 2017 per un confronto sulla questione TFA e sostegno, confermando le deleghe precedenti e l'attivazione di un ciclo di Tirocinio Formativo Attivo dedicato.

Non ci sono novità invece in merito al terzo ciclo di TFA, ma le modalità di questa fase transitoria vanno ultimate e messe a delega entro aprile 2017. Il tempo a disposizione del Ministero è poco, e lo scetticismo in merito al TFA non è da sottovalutare, ciò nonostante è indubbio che possa rivestire il ruolo di tappabuchi in una fase transitoria di complicata gestione.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!