Il maxiconcorso Inps per 365 posti di funzionario, che sarà pubblicato entro questo mese in Gazzetta, ha destato, come prevedibile, un enorme interesse tra i laureati che aspirano al pubblico impiego.

Dalla lettura del bando è emerso tuttavia un punto che ha già generato sui social e sui forum specializzati furiose polemiche: accanto alla laurea è previsto infatti, come requisito di partecipazione, il possesso di un certificato di conoscenza della lingua inglese di livello B2 secondo il Quadro comune europeo di riferimento (in acronimo QCER) del Consiglio d’Europa.

E' molto probabile che vi sarà un ricorso sul punto da parte di chi non possiede la certificazione, anche considerato che i tempi per conseguirla, anche se si possiede già un livello di preparazione sufficiente, non sono certo brevissimi, e potrebbero essere insufficienti per ottenerla entro la data di scadenza del bando (trentuno giorni dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, non ancora avvenuta ma imminente).

Livello B2: come si riconosce

Tuttavia, vi sono problemi anche per chi già possiede una certificazione di conoscenza delle lingua inglese, perchè le denominazioni usate da scuole e istituti raramente menzionano esplicitamente i livelli del QCER: vediamo quindi come fare per capire se il certificato che si possiede è equiparato al livello B2 richiesto o no.

La certificazione di livello B2 può essere rilasciata esclusivamente dagli Enti certificatori previsti nel Decreto del Ministero dell’Istruzione n. 118 del 28 febbraio 2017, n. 118, ovvero:

  • Cambridge ESOL
  • City and Guilds (Pitman)
  • Edexcel /Pearson Ltd
  • Educational Testing Service (ETS)
  • English Speaking Board (ESB)
  • International English Language Testing System (IELTS)
  • Pearson - LCCI
  • Pearson - EDI
  • Trinity College London (TCL)
  • Department of English, Faculty of Arts - University of Malta
  • National Qualifications Authority of Ireland - Accreditation and Coordination of English Language Services (NQAI - ACELS)
  • Ascentis; AIM Awards;Learning Resource Network (LRN)
  • British Institutes- Gatehouse Awards Ltd

Si tratta di enti in larga maggioranza inglesi, con l'eccezione di Malta e Irlanda; questo non significa però che bisogna aver sostenuto gli esami in loco, perchè scuole, enti ed istituzioni italiane si appoggiano solitamente a tali enti: quindi una certificato ottenuto in Italia, anche in scuole diverse da quelle citate, può essere equiparato a un livello B2.

Come si diceva, però, per complicare le cose, ogni ente certificatore usa una sua nomenclatura che definisce livelli di competenza corrispondenti a quelli del QCER: per quanto riguarda il livello B2 sono corrispondenti, tra i principali, quelli denominati:

  • Business English Certificate Vantage,
  • First Certificate in English
  • International English Language Testing System 5.5-6.5
  • International Legal English Certificate Pass
  • Trinity College London ISE II (Reading & Writing e Speaking & Listening)
  • Trinity College London GESE 7, GESE 8, GESE 9 (Speaking & Listening)
  • Pearson JETSET Level 5

Se dunque si possiede uno di questi certificati si ha un livello B2; se i certificati sono denominati in maniera differente, bisogna prima di tutto verificare se riportano anche la dicitura "B2 of the CEFR" o simili: se la riportano vanno bene; in assenza invece anche di riferimenti al CEFR (che è la sigla in inglese del nostro QCER) occorre accertarsi di quale sia l'ente certificatore da cui provengano (di solito si trova sul frontespizio) e controllare quindi sul relativo sito le tabelle di corrispondenza ai livelli QCER.

Segui la nostra pagina Facebook!