Nei giorni precedenti sul portale NoiPA è stato comunicato che gli arretrati per i dipendenti statali del reparto scuola e Forze Armate saranno erogati entro fine maggio 2018 e che gli aumenti verranno accreditati sullo stipendio tabellare da giugno 2018.

Comunicazione NoiPA e arretrati più alti

In molti, in questi giorni, si sono chiesti a quanto ammontano gli arretrati? Ebbene la somma di quest'ultimi è aumentata rispetto a quanto previsto prima. In effetti i dati elaborati dei sindacati inerenti al CCNL dovranno essere visti rialzo perché alla cifra iniziale che è stata calcolata da 2016 a febbraio 2018, verranno sommati il mese di marzo aprile e maggio.

Secondo le tabelle degli arretrati degli aumenti calcolati da sindacati, gli aumenti andavano da un minimo di €85 a un massimo di €110 in base agli anni di anzianità e alla mansione lavorativa (docenti collaboratore scolastico ect) e dei gradi (riferito alle Forze Armate), di conseguenza gli aumenti previsti erano da un minimo di €400 ad un massimo di €700. A causa del ritardo dell'erogazione degli arretrati, molti dipendenti statali appartenenti al reparto scuola e Forze Armate temono di perdere qualche mese di arretrati ma in realtà non è così: le tabelle divulgate dai sindacati dei mesi precedenti andrebbero aggiornate perché alle cifre sopra riportate andranno aggiunte somme che vanno dagli 85 ai 100 euro per i tre mesi di marzo, aprile e maggio, in pratica da €255 ai €330 in più rispetto alle vecchie tabelle.

NoiPA, probabile emissione cedolino speciale a fine maggio 2018

Dopo una lunga attesa NoiPA comunicato finalmente che i dipendenti appartenenti al reparto scuola e alle Forze Armate si vedranno accreditare gli arretrati entro la fine del mese di maggio 2018 e gli aumenti a giugno del 2018. Nonostante il ritardo e le polemiche che hanno riempito il web negli ultimi mesi, almeno gli arretrati saranno più alti rispetto a quelli che si attendevano nel mese di marzo, ma questo non basterà a placare la rabbia e il malcontento di molti dipendenti statali che si sono sentiti sminuiti e mortificati a causa delle cifre misere previste dai nuovi contratti.

Gli arretrati, molto probabilmente, verranno accreditati entro la fine entro fine mese attraverso un cedolino erogato dal NoiPA con emissione speciale. A docenti, ATA, carabinieri, poliziotti, vigili del fuoco e altri dipendenti pubblici non resta che attendere e avere ancora un altro po' di pazienza.

Segui la nostra pagina Facebook!