Si riaprono le graduatorie di Istituto per i docenti precari: si potrà presentare entro il 4 giugno 2018 la domanda per integrare la propria candidatura per le supplenze con i nuovi titoli di abilitazione all'insegnamento o con la specializzazione per gli insegnanti di sostegno. Lo specifica la nota del ministero dell'Istruzione numero 22975 dell'11 maggio 2018 che disciplina i titoli dei docenti precari e degli insegnanti del sostegno relativi, rispettivamente, all'inserimento in seconda fascia delle graduatorie di Istituto e agli elenchi aggiuntivi del sostegno.

Ulteriori dettagli sono previsti anche per la priorità delle supplenze degli iscritti alla terza fascia delle graduatorie di istituto.

Scuola, titoli supplenze e sostegno graduatorie istituto: chi può presentare domanda?

Interessati a presentare domanda, secondo quanto specificato nella nota del Miur, sono i docenti precari che abbiano conseguito posticipatamente l'abilitazione e, comunque, non oltre il 1° gebbraio 2018. Per gli insegnanti che si candidano per il sostegno, l'iscrizione negli elenchi aggiuntivi del titolo di specializzazione è ammesso purché sia stato conseguito, anche questo, entro il 1° febbraio 2018.

Inoltre, sono interessati a presentare domanda i docenti precari della terza fascia delle graduatorie di istituto che abbiano conseguito posticipatamente il titolo di abilitazione nelle more dell'iscrizione alle finestre semestrali di pertinenza. Infine, entro la stessa data di scadenza, si legge nella nota Miur, potranno presentare domanda di integrazione del punteggio i docenti che abbiano prestato servizio nelle sezioni primaverili ai fini degli elenchi di istituto per le scuole dell'infanzia e della primaria.

Nella stessa domanda si potranno sostituire le sedi degli insegnanti che si avvalgano dell'inserimento dell'abilitazione.

Domanda II e III fascia graduatorie di Istituto 2018-2019: come compilare modello A3

La domanda di integrazione dei titoli ai fini delle graduatorie di Istituto per la seconda fascia dovranno essere presentate compilando il modello a3 che è allegato alla nota del Miur. Gli aspiranti docenti che richiedano di poter essere inclusi negli elenchi aggiuntivi della seconda fascia dovranno compilarlo e trasmetterlo alla Scuola capofila, alla sede, cioè, dove avevano già trasmesso la prima domanda di iscrizione.

Gli aspiranti docenti che, invece, non abbiano presentato in passato domanda di iscrizione ad alcuna graduatoria, potranno scegliere liberamente a quale scuola indirizzare il modello A3. Nella stessa domanda si procederà alla scelta delle scuole per le quali candidarsi ai fini delle supplenze: tutte le istituzioni scolastiche dovranno appartenere ad un'unica provincia. La domanda potrà essere inviata tramite posta elettronica certificata, raccomandata con ricevuta di ritorno oppure consegnata a mano.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Domanda modello A5 titoli sostegno: scadenza 4 giugno 2018

Per la domanda ai fini degli elenchi aggiuntivi del sostegno, invece, è necessario compilare il modello A5, che sarà scaricabile dal portale Polis del sito istruzione.it e inoltrarlo entro le ore 14:00 del 4 giugno 2018. L'invio dovrà essere effettuato nell'unica modalità prevista, ovvero telematicamente. Sono esclusi dalla compilazione del modello A5 gli insegnanti del sostegno che siano già inseriti nella prima fascia e che abbiano già inoltrato istanza di inclusione negli elenchi aggiuntivi del sostegno delle GaE: la stessa domanda sarà inoltrata, in automatico, anche alle gradautorie di Istituto.

Gli aspiranti docenti che, invece, compilino il modello A3 per le supplenze, potranno indicare nell'apposito spazio della domanda delle seconde fasce delle graduatorie di Istituto, i titoli del sostegno. Dunque non sarà necessaria l'ulteriore compilazione del modello A5.

Segui la nostra pagina Facebook!