Grandi novità per tutti i dipendenti a tempo determinato delle scuole pubbliche, il portale NoiPa, sulla sua pagina Facebook ufficiale, ha infatti annunciato che ben presto sarà rilasciata una nuova funzionalità di self-service che permetterà ai supplenti di potersi aggiornare autonomamente sullo stato di avanzamento di ogni contratto e di poter conoscere lo stato di avanzamento dei propri pagamenti.

Stipendio personale a tempo determinato: da NoiPa annunciata una nuova possibilità di consultazione

Così come è possibile leggere sul sito ministeriale NoiPa, il nuovo self-service sarà presto online e sarà un valido e utilissimo strumento che sarà messo a disposizione di tutti coloro che fanno parte del comparto Scuola con un contratto a tempo determinato. La breve nota del portale del Ministero della Pubblica Amministrazione termina spiegando che l'obiettivo sarà, non solo quello di consentire agli interessati di essere sempre aggiornati sul proprio contratto e sul proprio stipendio, ma anche di evitare di dover fare lunghe file e magari diversi km per recarsi presso le segreteria scolastiche, dato che per usufruire di questo nuovo strumento sarà sufficiente essere in possesso delle credenziali utili per accedere all'area riservata del sito NoiPa.

Stipendio supplenze brevi su NoiPa: il 26 giugno 2018 è la data di esigibilità

Nel frattempo che sarà sviluppata questa nuova funzionalità per tutti i supplenti del comparto scuola si ricorda che il 22 giugno 2018 Noipa, sul proprio profilo facebook ufficiale, ha anche annunciato che il giorno martedì 26 giugno 2018 è la data stabilita per l' esigibilità dello stipendio riguardante l'emissione speciale del 18 giugno per il personale supplente breve e saltuario e per i volontari dei Vigili del Fuoco.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola Pubblica Amministrazione

Tale emissione riguarda tutti i contratti che alla data del 18 giugno 2018 hanno ottenuto la necessaria autorizzazione dalle segreterie delle scuole e per i quali la Ragioneria generale dello Stato abbia anche verificato l'effettiva sussistenza di disponibilità di fondi sui relativi capitoli di spesa. Nel caso in cui il personale scolastico volesse verificare se si rientra o meno in questa emissione, è sufficiente recarsi presso la propria segreteria scolastica e domandare di far controllare la propria posizione attraverso il sistema “Monitoraggio Scuola” reso disponibile da NoiPA.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto