Vertice di Governo, quest'oggi, giovedì 2 agosto, per discutere i provvedimenti da mettere in atto in relazione agli interventi previdenziali promessi dall'esecutivo Conte. Il clima di sfiducia, alimentatosi negli ultimi giorni, fa sì che l'esito della riunione possa assumere una certa importanza per le modifiche al sistema pensionistico e l'auspicato superamento della Legge Fornero. Al vertice odierno, saranno, naturalmente, presenti il premier Giuseppe Conte, il ministro del Lavoro, nonché leader del Movimento Cinque Stelle, Luigi Di Maio e il ministro dell'Economia, Giovanni Tria: sembra assicurata la presenza del ministro degli Affari Europei, Paolo Savona, oltre al ministro degli Interni e segretario della Lega, Matteo Salvini.

Pubblicità
Pubblicità

Oggi vertice di Governo sulle misure da adottare in tema previdenziale

Particolare attenzione alla Quota 100, di cui si è ampiamente parlato nelle ultime ore alla luce delle dichiarazioni di Alberto Brambilla, economista vicino al pensiero della Lega: la proposta dei requisito minimo di 64 anni e dei 36 anni di contributi è stata vivacemente contestata, in modo particolare dai lavoratori precoci, oltre modo delusi dalla mancata citazione della Quota 41 per tutti e 'senza paletti', vero obiettivo di chi entrò nel mondo del lavoro in giovanissima età.

Una formula che rischia di escludere migliaia e migliaia di lavoratori, come chi, per esempio, ha 38 anni di contributi ma 'solo' 62 anni d'età, ma anche chi ha 35 anni di contributi e ha già compiuto 65 anni.

Ape Sociale e Quota 100: la questione della compatibilità

Un altro aspetto da tenere in considerazione è quello riguardante la compatibilità dell'Ape Sociale e dell'Ape volontaria con quella che sarà la nuova Quota 100: un argomento che sta facendo discutere non poco i lavoratori, nei vari gruppi social dedicati.

Pubblicità

A questo proposito ha cercato di fare un po' di chiarezza il portale Firenzepost.it, che ha spiegato come, per quanto concerne l'anticipo pensionistico Social, chi sta beneficiando di tale misura potrà continuare a percepire la prestazione sino alla scadenza. Potrà utilizzare Quota 100 se, una volta arrivata la scadenza, possederà i requisiti necessari per averne diritto. Bisognerà capire che cosa succederà nel caso in cui il pensionando maturi i requisiti di Quota 100 prima della scadenza dell'Ape Social.

Il discorso è diverso, invece, per quanto riguarda l'Ape volontaria, in quanto il lavoratore potrà decidere di passare a Quota 100: in tal caso il trattamento si interromperà e si procederà al ricalcolo delle rate di restituzione.

Leggi tutto