Disagi in vista per chi viaggia, che potrebbero sovrapporsi a quelli previsti dal meteo, considerato che siamo in pieno inverno. Scopriamo insieme, dunque, le giornate di sciopero che rallenteranno treni ed aerei nel mese di febbraio.

Le agitazioni nel comparto aereo

Il fatto che le agitazioni indette dalle OO.SS. siano concentrate, però, prevalentemente nella giornata di venerdì 15 per un verso permette di programmare i propri spostamenti nei restanti periodi del mese, ma rischia di generare problemi non da poco in quella giornata.

Pubblicità
Pubblicità

Ma veniamo al dettaglio.

Venerdì 1 si asterrà dal lavoro il personale addetto ai Servizi di Vigilanza e Controllo in ambito aeroportuale per l’intero turno, uno sciopero avente rilevanza nazionale che interesserà però gli scali regionali del Piemonte, della Valle d’Aosta, della Liguria, della Lombardia, dell’Emilia-Romagna, del Veneto, del Friuli-Venezia Giulia, della Toscana e del Trentino Alto Adige. Lo sciopero, nei modi e termini prima descritti, nella giornata di sabato 2, interesserà gli scali aeroportuali di Marche, Abruzzo, Molise, Umbria, Puglia, Lazio, Calabria, Campania, Basilicata, Sicilia e Sardegna.

E veniamo al venerdì 15 febbraio, quando gli scioperi interesseranno la quasi totalità dei servizi, a partire dall’astensione dal lavoro dei dipendenti dell’ENAV (24 ore, dalle 00:00, rilevanza nazionale) indetta dalla maggior parte delle Organizzazioni Sindacali. Nella stessa giornata, però, sono previsti anche quelli dell’ENAV-TECHNOLOGY (per 4 ore, personale normalista dalle ore 12:00, turnista dalle 13:00), della GH Puglia presso l’Aeroporto di Brindisi (8 ore, a far tempo dalle 10:00), dell’AVIAPARTNER HANDLING presso lo scalo di Milano-Malpensa (4 ore, dalle 10:00 alle 14:00) e della AIRPORT HANDLING presso gli scali di Milano-Linate e Milano-Malpensa (questo è di 24 ore, con inizio alle 00:00), e ancora quello indetto dai CUB che riguarderà la più ampia platea di lavoratori del comparto aereo, aeroportuale e relativo indotto degli scali (anche questo di 24 ore, a far tempo dalle 00:01 e sino alle 23:59), della GH di Catania (8 ore, dalle 10:00) e, per 24 ore, infine, del personale ENAV Funzione AIS-AIM.

Pubblicità

Stesse modalità anche per gli aeroporti di Pescara, Perugia, Genova e Roma.

Come si vede, la giornata di venerdì 15 potrebbe arrecare non pochi problemi a chi viaggia, ma non vi saranno poi altri scioperi programmati. Per il meteo non c’è la stessa certezza.

Quando si fermano i treni

Riguardo al comparto ferroviario, il mese di febbraio si presenta, tutto sommato, alquanto tranquillo, essendo le agitazioni concentrate, un po’ come per il comparto aereo, in una sola giornata, quella di venerdì 08, quando incrocerà le braccia il personale di TRENITALIA EQUIPAGGI (macchinisti e capi treno) del DPR Sicilia (8 ore, con inizio alle 09:01), mentre per 23 ore (dalle 03:00 di Venerdì 08 sino alle 02:00 di Sabato 09) non lavorerà il personale di TRENITALIA SETTORE VENDITA E ASSISTENZA e quello di TRENITALIA EQUIPAGGI E DISTRIBUZIONE del DPLH Liguria.

Tutto sommato, chi viaggia su rotaia (e gode anche di migliori protezioni rispetto a chi usa il vettore aereo) non dovrebbe subire significativi disagi.

Leggi tutto