E’ stato pubblicato il bando di concorso della Guardia di Finanza per l’ammissione di 830 allievi marescialli al 91° corso presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza. Il concorso, per titoli ed esami è aperto anche a candidati civili in possesso dei requisiti specificati nel bando che può essere consultato sul sito istituzionale della GdF all’indirizzo web concorsi.gdf.gov.it.

Le domande per partecipare al concorso pubblico dovranno essere inviate entro la scadenza fissata alle ore 12 del prossimo 12 aprile 2019.

Pubblicità

Chi può partecipare al concorso Guardia di Finanza

Il concorso pubblico per allievi marescialli della Guardia di Finanza mette a disposizione 830 posti per accedere al corso della Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza per l’anno accademico 2019/2020 ripartiti tra:

  • 768 allievi marescialli del contingente ordinario;

62 allievi marescialli del contingente di mare.

Possono partecipare al concorso anche candidati civili che siano cittadini italiani, di età compresa tra 17 e 26 anni, che godano dei diritti civili e politici, che non siano stati ammessi a sostenere il servizio civile nazionale in quanto obiettori di coscienza. Necessario anche il possesso di un diploma di scuola superiore o che sia conseguito entro il corrente anno scolastico 2019/2019.

Al concorso sono inoltre ammessi i sovrintendenti, gli appuntati, i finanzieri, gli allievi finanzieri che hanno abbiano almeno diciotto mesi di servizio e in possesso dei seguenti requisiti:

  • età inferiore a 35 anni;
  • non abbiano avuto note di demerito durante il servizio;
  • non siano stati dichiarati non idonei all’avanzamento di grado;
  • non abbiano riportato condanne o risultino imputati;
  • non abbiano procedimenti disciplinari in corso.

Domanda concorso marescialli Guardia di Finanza e prove di selezione

La domanda per partecipare al concorso per marescialli della Guardia di Finanza dovrà essere inoltrata attraverso la procedura online dopo essersi registrati sul sito concorsi.gdf.gov.it.

Pubblicità

Per il completamento della procedura è necessario essere forniti di un indirizzo di posta certificata (PEC) e del codice SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). La procedura dovrà essere completata entro le ore 12:00 del 12 aprile 2019.

I candidati che presenteranno domanda entro i termini ed in possesso dei requisiti richiesti dovranno affrontare una prova di preselezione attraverso un test con domande a risposta multipla consistente in quesiti logico-matematici e in domande dirette ad accertare le abilità linguistiche, ortogrammaticali e sintattiche della lingua italiana.

Solo i primi 2.400 candidati della graduatoria del contingente ordinario e i primi 170 della graduatoria del contingente di mare potranno accedere alle prove di selezione vere e proprie consistenti in una prova scritta (tema di italiano), prove di efficienza fisica, accertamenti per l’idoneità psico-fisica e attitudinale ed una prova orale su argomenti di storia ed educazione civica, geografia e matematica. Prevista la possibilità di sostenere prove facoltative in lingua straniera e informatica.

Pubblicità

Le graduatorie finali saranno redatte utilizzando la somma aritmetica dei voti riportati nella prova scritta e nella prova orale, maggiorata dai punteggi aggiuntivi ottenuti nella prova di efficienza fisica e nelle prove facoltative di informatica e lingua straniera oltre che dai titoli.