Da aprile, come comunicato da NoiPa nei giorni scorsi, verranno erogati gli aumenti dello stipendio per i dipendenti della Scuola, docenti e amministrativi, tecnici e ausiliari. Queste cifre saranno incrementate a partire dal prossimo mese di luglio, fino al rinnovo del nuovo Ccnl 2019/2021, sul quale però non si ha, per ora, una data certa. Gli aumenti sono dovuti all'indennità di vacanza contrattuale (Ivc): ad aprile la prima quota per lo 0,42%, a luglio incremento per lo 0,70%.

Pubblicità
Pubblicità

Di seguito le cifre tabellari fornite da Snals (Sindacato nazionale autonomo lavoratori scuola) a seconda dell'impiego che si svolge, suddivise per docenti e Ata.

Stipendio docenti, aumenti da aprile con incremento a luglio: le cifre

Si tratta sostanzialmente di cifre al netto piuttosto basse: dal prossimo mese di aprile i docenti vedranno aumentare il proprio stipendio soltanto di pochi euro.

Nello specifico i docenti di scuola primaria e infanzia riceveranno un aumento mensile netto di 4,78 euro, gli insegnanti diplomati scuola secondaria di secondo grado 4,82.

Gli insegnanti di scuola media e della secondaria superiore vedranno un aumento di 5,24 euro mensili. Lordi sarebbero invece 6,21, 6,26 e 6,28 euro. Queste cifre sono calcolate su un'aliquota massima Irpef del 23%. Se essa è più alta, diminuisce la cifra dell'aumento: aliquota Irpef al 27% 4,53, 4,57 e 4,96 euro; a un'aliquota al 38% corrisponde un aumento di 3,85, 3,88 (docenti infanzia) e 4,22 euro (insegnante scuola secondaria).

Da luglio l'aumento derivante da Ivc (indennità di vacanza contrattuale) verrà incrementato e le cifre al netto, calcolate su un'aliquota Irpef del 23%, saranno: 7,97 per insegnanti scuola infanzia e primaria, 8,04 per i docenti diplomati scuola secondaria, 8,72 euro per i docenti di scuola media e secondaria superiore.

Pubblicità

Cifre al lordo: 10,35, 10,44 e 11,33 euro mensili. Con una percentuale di tassazione del 38% invece l'aumento netto scende a 6,42, 6,47 e 7,02 euro al mese.

Aumenti stipendio Ata da aprile e luglio

Per ciò che riguarda il personale Ata, gli aumenti anche in questo caso variano a seconda dell'aliquota Irpef. Se questa è al 23%, da aprile lo stipendio di un collaboratore scolastico cresce di 3,72 euro, quello di un assistente amministrativo/tecnico di 4,17 euro, quello di un Dsga aumenta di 5,51 euro.

Con un'aliquota Irpef al 27%: collaboratore scolastico 3,53 euro, assistente amministrativo/tecnico 3,95 euro, Dsga 5,22 euro. Con un'aliquota al 38%, l'aumento sarà: collaboratore scolastico 2,99 euro, assistente amministrativo/tecnico 3,35 euro, Dsga 4,43 euro. Invece l'aumento lordo da aprile sarà di 4,83 euro per i CS, 5,41 euro per AA e AT; 7,15 euro per Dsga.

Dal mese di luglio 2019, in attesa del rinnovo del Ccnl, le somme dell'aumento dovute all'indennità di vacanza contrattuale saliranno.

Pubblicità

Al lordo saranno di 8,05 euro per i CS, 9,02 euro per gli AA e AT, 11,91 per i Dsga. Aliquota massima Irpef del 23%: aumento mensile netto di 6,20 euro per i collaboratori scolastici, 6,95 per gli assistenti amministrativi e tecnici, 9,17 per i Dsga. Se la percentuale di tassazione è invece del 27%, gli aumenti stipendiali sono di: 5,88 euro per i CS, 6,58 per gli AA e AT, 8,69 per i Dsga. Infine, con un'aliquota Irpef del 38%, i CS vedranno un aumento mensile netto di 4,99 euro, gli AA e AT di 5,59 euro, e infine i direttori dei servizi generali amministrativi di 7,38 euro.

Pubblicità

Diversamente da quanto riportato da altri portali nelle scorse ore, questi sono i dati effettivamente diffusi da Snals alle 16:24 del giorno 29 marzo.

Leggi tutto