Le novità sui Concorsi Pubblici introdotte dal Decreto Concretezza sono in vigore. Pubblicata lo scorso 22 giugno sulla Gazzetta Ufficiale, la legge numero 56/2019, questo il riferimento giuridico del decreto, è entrata pienamente in vigore a partire dal 7 luglio e con essa tutte le novità previste in merito allo svolgimento dei concorsi pubblici che dovrebbero portare ad uno snellimento delle procedure e ad una più equa valutazione dei candidati.

Vediamo nel dettaglio quali sono le novità entrate in vigore per i tanto attesi concorsi per le assunzioni nella Pubblica Amministrazione.

Le novità per i concorsi pubblici

Tre le diverse norme contenute del Decreto Concretezza, una corposa parte è dedicate alle novità per quanto riguarda il reclutamento di personale negli enti statali che dovrebbero consentire di rendere le procedure concorsuali più snelle e rapide. Il primo concetto enunciato è quello che, almeno per quanto riguarda l’anno corrente 2019, il turn over nelle Pubbliche Amministrazioni dovrà essere del 100%, vale a dire che tutti i pensionati dovranno essere rimpiazzati da nuovi assunti.

Una precisazione non da poco in vista nelle numerose uscite attese in conseguenza delle nuove norme sui pensionamenti come Quota 100.

Viene inoltre stabilito che, nella valutazione complessiva dei candidati, dovranno essere considerate anche competenze quali: razionalizzazione dei procedimenti, digitalizzazione, gestione dei fondi strutturali e qualità dei servizi pubblici. I titoli non potranno incidere sul punteggio finale per più di un terzo della valutazione complessiva.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Concorsi Pubblici

Novità nei concorsi pubblici anche per quanto riguarda le procedure di selezione, che potranno prevedere prove di preselezione già quando il numero di candidati è il doppio dei posti messi a disposizione, mentre anche le prove scritte potranno essere con domande a risposte multiple allo scopo di snellire le procedure.

Le commissioni, inoltre, saranno formate attingendo ad un apposito Albo Nazionale dei Componenti delle Commissioni Esaminatrici di Concorso, organizzato su base regionale.

I candidati, infine, potranno accedere online ad un proprio fascicolo contenente tutte le informazioni relative ad ogni fase del concorso.

Un Nucleo Concretezza vigilerà sull’attuazione delle nuove regole per le assunzioni

La corretta applicazione di tutte le novità introdotte dal Decreto Concretezza, tra cui anche quelle per i concorsi pubblici, dovrà essere monitorata un apposito Nucleo Concretezza di nuova istituzione che sarà composto da 53 figure, 30 delle quali reclutate attraverso un apposito concorso, mentre le altre saranno individuate tra il personale già in servizio nelle varie amministrazioni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto