Finalmente pubblicato il bando per le assunzioni nella Regione Campania, già preannunciato per la fine di Giugno ma successivamente slittato. Nonostante si pensasse a settembre, il 9 luglio la regione ha dato il via alla procedura per le prime assunzioni, pubblicando il bando sulla Gazzetta Ufficiale, alla sezione "Concorsi ed Esami" n° 54 e reperibile online. In pochi giorni si stimano più di 16.000 domande presentate attraverso il canale ufficiale.

Pubblicità
Pubblicità

Si tratta solo della prima trance di assunzioni: il presidente della regione Vincenzo De Luca ha annunciato un totale di 10.000 nuovi assunti, mentre i bandi pubblicati sono finalizzati ad inquadrare negli enti locali 2.000 persone.

Modalità di partecipazione e scadenza

La possibilità di partecipare al concorso presentando la propria candidatura attraverso i canali internet ufficiali scadrà ufficialmente entro 30 giorni dalla pubblicazione del bando, quindi l'8 agosto 2019.

Pubblicità

La pubblicazione della sede, dei giorni e degli orari nei quali verrà svolta la prova selettiva avverrà quindici giorni prima del loro svolgimento. Contestualmente a queste indicazioni verrà resa pubblica anche la modalità di pubblicazione dell'elenco dei partecipanti idonei, ovvero coloro che saranno ammessi a svolgere le prove successive. Non è invece prevista la pubblicazione della banca dati contenente i quesiti oggetto di prova.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Concorsi Pubblici

Chi può partecipare al concorso: previsti profili per laureati e diplomati

I due bandi pubblicati prevedono più di 2.000 posti, divisi per diplomati e laureati. Per i possessori del solo diploma di scuola secondaria di secondo grado, i posti messi a bando sono 1225, da inquadrarsi nella categoria "C" mentre per i laureati i posti previsti sono 950, e potranno concorrere per la categoria "D". I requisiti e la classe di laurea necessaria per ricoprire ciascuna posizione si differenziano a seconda del profilo per il quale si concorre.

Dopo la prima prova preselettiva prevista per i candidati, ci sarà una prova scritta tecnico-pratica, che consentirà di individuare i tirocinanti che parteciperanno effettivamente al corso-concorso. Questa modalità di assunzione, infatti, prevede dopo il superamento delle prove necessarie un periodo di tirocinio retribuito ( il cui compenso ammonta a 1.000€ lordi mensili) di 10 mesi. Al termine di questa esperienza formativa, prima di procedere all'assunzione in organico è necessario un colloquio orale avente ad oggetto nozioni di inglese, conoscenze informatiche e sarà fondamentale, inoltre, dimostrare la conoscenza del codice dell'amministrazione digitale.

Pubblicità

Per stilare la graduatoria finale verranno presi in considerazione non solo i punteggi ottenuti ma anche i titoli posseduti dal candidato.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto