Da domani venerdì 19 luglio e sino al prossimo 24 luglio inizieranno su base territoriale ad essere firmati i primi contratti di lavoro a tempo indeterminato da parte dei navigator selezionati. Ieri, 17 luglio al ministero dello Sviluppo Economico sono state firmate le prime 16 convenzioni tra Anpal Servizi e le Regioni, quale passaggio indispensabile per entrare nella fase di operativa del Reddito di cittadinanza. Le regioni che hanno firmato la convenzione risultano essere quelle:

  • del nord: Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Toscana e Emilia Romagna;
  • del centro: Lazio, Abruzzo, Marche, Umbria e Molise;
  • del sud: Puglia, Calabria, Sardegna e Sicilia.

Non hanno ancora firmato la convezione la regione Basilicata, la quale andrà in giunta regionale a fine settimana e la regione Campania con cui è in atto ancora un confronto. Inoltre, a firmerà la convenzione anche la regione Lombardia dopo aver preso visione di alcuni documenti mancanti.

Polemiche per la mancata firma dell'intesa della regione Campania

La non firma per la convenzione con l'ente Anpal della regione Campania segue alle polemiche dei mesi scorsi. Eppure, tale regione risulta essere quella in cui c'è il maggiore bisogno della figura professionale dei navigator, il cui compito dovrebbe essere, secondo le intenzioni del governo, quello di facilitare l'incontro tra i disoccupati beneficiari del Reddito di cittadinanza e le aziende alla ricerca di personale. Il numero totale di navigator selezionati in Campania risulta essere pari a 471, con il maggior numero da distribuire nella provincia di Napoli ben 274.

A seguire troviamo la provincia di Caserta, qui andranno distribuiti 80 navigator, 77 a Salerno, 24 ad Avellino e 16 a Benevento. I navigator saranno assunti con un contratto di collaborazione sino al prossimo 30 aprile 2021, con un compenso lordo annuo di 27 mila e 300 euro più rimborso spese forfettario. Ecco nel dettaglio, la tabella di marcia per i 2.980 navigator a seguito della firma dei contratti:

  • i prossimi 29, 30 e 31 luglio dovranno partecipare a tre giornate di orientamento e motivazionali di team building, che si terranno rispettivamente nelle città di Roma, Palermo e Cagliari;
  • nelle prime due settimane di agosto inizierà la formazione “on the job”, (i futuri navigator dovranno studiare 16 moduli per un totale di 200 ore, da realizzare nell’arco di quattro mesi);
  • al termine del periodo formativo dopo la metà di agosto, i navigator dovrebbero diventare operativi al fianco dei Centri Per l'Impiego e pronti a dare supporto ai beneficiari del reddito di cittadinanza che hanno sottoscritto il patto per il lavoro.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto